Il pilota della Mercedes Valtteri Bottas ha ammesso che la sua stagione di Formula Uno del 2018 è stata la più deludente della sua carriera. Bottas non è riuscito ad ottenere una sola vittoria in tutta la stagione, mentre il compagno di squadra Lewis Hamilton ha vinto il titolo con 11 vittorie su 21 gare. Quest’anno, Bottas è arrivato vicino alle vittorie – non ultimo in Russia quando la Mercedes gli ha ordinato di consegnare il comando della corsa ad Hamilton. Per il finlandese non essere riuscito a conquistare nemmeno una vittoria con una vettura così competitiva significa aver raggiunto il punto basso della sua carriera.

“Sì, penso che lo sia”, ha detto quando gli è stato chiesto se il 2018 fosse la sua stagione più deludente. “Sicuramente la prima stagione [in F1] è stata dura, ma non si può paragonare perché è stata con Williams nel 2013 e sentivo di aver dato il massimo.  “L’anno scorso è stato molto diverso da quest’anno: è stato il mio primo anno con la squadra, il primo anno a fianco di Lewis e ricordo che anche l’anno scorso ero deluso dal fatto di non aver raggiunto i miei obiettivi, ma ora, quando guardo indietro, posso dire che almeno nel 2017 avevo vinto alcune gare, ora sono ancora più deluso, di sicuro. “Sì, questa è stata la mia peggior stagione, finora.”

Bottas ha detto che ora passerà la pausa invernale a capire gli errori commessi nel 2018, facendo dei cambiamenti in vista della sua terza stagione con la Mercedes nel 2019. “Devo dare un’occhiata a tutta questa stagione, ma è difficile dire dove devo migliorare, perché in ogni weekend di gara ci sono cose che puoi fare meglio, non posso dire che fosse solo una cosa, in generale, ma daremo un’occhiata a tutto e parleremo con il team al riguardo. “Allora dovrò decidere quali saranno i punti principali, perché ci sono molte cose e siamo limitati con il tempo. Questo è il piano per l’inverno.”