Il miliardario Antti Aarnio-Wihuri, capo del conglomerato finlandese Wihuri, ha dichiarato al quotidiano Ilta Sanomat che la formula Uno è diventata "troppo costosa". Ha anche ammesso che le scarse prestazioni di Bottas in Mercedes lo scorso anno sono state un'altra ragione per la decisione di dire addio alla F1 e a Valtteri Bottas. "In parte non è stata colpa sua, ma penso che il suo risultato lo scorso anno sia stato abbastanza deludente", ha detto Aarnio-Wihuri.

"È difficile essere il compagno di squadra di Hamilton, ma Valtteri è stato lasciato indietro anche da molti altri: è stato un risultato piuttosto deludente", ha aggiunto. Aarnio-Wihuri ha sponsorizzato Bottas, 29 anni, per tutta la sua carriera agonistica. L'agente di Bottas, Ville Ahtiainen, ha dichiarato all'emittente televisiva finlandese MTV che perdere Wihuri non è la fine del mondo.

"Wihuri è stato un grande sostenitore del viaggio di Valtteri, ma siamo in una situazione davvero buona", ha detto. "Molto presto ci saranno annunci importanti da parte dei partner, questo non influisce in alcun modo sulla situazione di Valtteri." Aarnio-Wihuri è d'accordo. L'imprenditore ha dichiarato: "È in una fase della sua carriera in cui guadagna abbastanza dunque perdere la nostra sponsorizzazione non è poi la fine del mondo", ha detto.