in

Volkswagen, BMW e Daimler stanno negoziando una nuova alleanza

Secondo indiscrezioni le 3 grandi aziende dell’industria automobilistica tedesca starebbero parlando di un’alleanza sul tema futuro della guida autonoma

Daimler, Bmw e Volkswagen
Daimler, Bmw e Volkswagen

Secondo un rapporto dei media, le 3 grandi aziende dell’industria automobilistica tedesca Volkswagen, Bmw e Daimler, starebbero parlando di un’alleanza sul tema futuro della guida autonoma. Come riportato dal “Manager Magazin”, i produttori e i fornitori di automobili hanno esaminato se e come avrebbero potuto sviluppare congiuntamente un sistema per auto controllate da computer. Tra i partecipanti ai colloqui figurano le società Volkswagen, BMW e Daimler, nonché i fornitori Bosch e Continental. L’alleanza dovrebbe rimanere aperta ad altri produttori e aziende tecnologiche, secondo la rivista economica delle aziende partecipanti. I protagonisti di questa possibile partnership sono il CEO di Volkswagen Herbert Diess e il membro del BMW Development Board Klaus Fröhlich.

BMW e Volkswagen hanno dichiarato di lavorare su piattaforme aperte con l’obiettivo di coinvolgere anche altri partner. “La guida autonoma richiede investimenti significativi in ​​tecnologia e test necessari per renderla pronta per il mercato”, ha affermato Volkswagen. Per avere successo e sviluppare uno standard di settore, le partnership strategiche sono importanti. Questo potrebbe ridurre i costi. “In qualità di produttore leader di automobili, stiamo quindi considerando varie joint venture economiche con altre aziende in tutte le regioni del mondo.”

Un’alleanza tra le maggiori case automobilistiche tedesche metterebbe in comune enormi risorse. L’auto senza conducente si trova accanto alla guida elettrica come argomento principale del settore, le aziende stanno investendo attualmente miliardi nella sua esplorazione. Lo sviluppo di un software sicuro è costoso e la concorrenza è enorme. Perché oltre alle case automobilistiche e ai loro fornitori e alle aziende tecnologiche statunitensi come la consociata di Google, Waymo, o il broker dei servizi di viaggio Uber. Le due società non vogliono costruire automobili, ma fornire sistemi operativi per auto a guida autonoma – secondo gli esperti del settore, la parte cruciale della mobilità futura.

Finora, le case automobilistiche sviluppano i propri sistemi solo in gruppi più piccoli. La BMW collabora con Fiat Chrysler e il produttore di chip americano Intel. Daimler, a sua volta, sta conducendo ricerche sulle auto robotizzate insieme al suo fornitore Bosch. Ci sono già state segnalazioni di una possibile cooperazione tra BMW e Daimler. Per quanto Volkswagen è noto che il Wolfsburg vuole cooperare con la casa automobilistica statunitense Ford. Vedremo dunque come si evolveranno le cose nei prossimi mesi.

Looks like you have blocked notifications!