Wolff difende Bottas: il protocollo del team ha portato a scarsi risultati

Toto Wolff nel paddock Mercedes

Valtteri Bottas ha avuto contatti con Charles Leclerc durante gli scambi di apertura del Gran Premio di Ungheria che ha posto fine alle sue possibilità di un risultato decente. Tuttavia, il capo del team Mercedes Toto Wolff si batte per il suo pilota finlandese e incolpa un protocollo di squadra per il suo scarso risultato.

Toto Wolff difende Valtteri Bottas

Alla fine, Bottas ha chiuso in ottava posizione. Prima del suo contatto con Leclerc, Bottas ha avuto una battaglia con il compagno di squadra e l’eventuale vincitore della gara Lewis Hamilton. Wolff rivela che il team ha detto ai loro piloti di lasciare abbastanza spazio l’uno per l’altro negli angoli. Di conseguenza, Bottas sarebbe arrivato al contatto con Leclerc  danneggiando l’ala anteriore della sua monoposto a causa di questi ordini di scuderia.

“Ne abbiamo discusso in squadra. Anche se gli steward ritengono corretto l’incidente di Leclerc e Verstappen in Austria, non lo riteniamo corretto all’interno della squadra.”, Wolff ha detto ad Autosport. “Per Valtteri è stato solo un episodio davvero sfortunato.” Insomma il team principal di Mercedes pubblicamente ha difeso il suo pilota anche se in realtà si dice che sia sempre più convinto di sostituirlo con Esteban Ocon dal prossimo anno.

Looks like you have blocked notifications!