Wolff pensa che sarebbe ingiusto se la Formula 1 cambiasse le gomme a metà stagione

Toto Wolff Mercedes
Toto Wolff Mercedes

Le gomme sono state uno dei punti di discussione della stagione. Apparentemente, solo la Mercedes può gestire abbastanza bene tutte le mescole. Altre squadre, compresa la Red Bull , hanno suggerito che la Formula 1 dovrebbe tornare al set di pneumatici del 2018, ma Toto Wolff sostiene che questo sarebbe ingiusto. Come è avvenuto nel circuito del Paul Ricard, le temperature nel weekend del Gran Premio d’Austria dovrebbero essere molto difficili visto che l’Europa continentale sarà colpita da un’ondata di caldo.

Queste condizioni, così come il tipo di pista, potrebbero fare si che le gomme Pirelli si consumeranno velocemente. L’anno scorso, le gomme avevano una filettatura più spessa che le rendeva più facili da gestire quando veniva applicato lo sforzo extra. Il capo della Mercedes ha espresso il suo pensiero sulla situazione. “Come sportivo, penso che la F1 non dovrebbe regolare le gomme perché alcuni team le gestiscono meglio di altre: sarebbe come voler punire chi ottiene le massime prestazioni”, ha detto Wolff a Motorsport.com.

Wolff non è il solo. Claire Williams, Cyril Abiteboul e Frederic Vasseur sono tutti d’accordo con il capo della squadra principale. Il caposquadra della Renault non apprezza cambiamenti come questo a metà stagione. “Non mi piace mai una reazione improvvisa durante la stagione,” Abiteboul ha supportato Wolff. “Ad un certo punto devi solo fare quello che è stato determinato,”  ha detto Vasseur, numero uno dell’Alfa Romeo.

Looks like you have blocked notifications!