Aston Martin: il primo veicolo elettrico con tecnologia Mercedes arriverà entro il 2026

Aston Martin Rapide E
Aston Martin Rapide E

L’Aston Martin Cygnet, rebrand della Toyota iQ, fu introdotta per permettere alla casa automobilistica britannica di soddisfare le severe normative sulle emissioni imposte dall’Unione Europea. Questa vettura avrebbe dovuto ottenere una versione elettrica nel 2013 ma non è mai accaduto.

Arrivando al 2008, Aston Martin svelò la Lagonda All-Terrain che ha segnato la rinascita del sub-brand di lusso mentre un anno dopo è arrivata la Lagonda Vision. I due concept sono rimasti però soltanto delle show car. La recente Aston Martin Rapide E, la versione completamente elettrica della splendida berlina, era praticamente pronta per la produzione ma è stata cancellata all’ultimo momento.

Aston Martin Valhalla
Aston Martin Valhalla

Aston Martin: tante novità attese nei prossimi anni grazie all’accordo con Mercedes

Per tutti coloro che sono in attesa del primo EV marchiato dal produttore britannico dovranno attendere fino al 2025 o 2026. Il CEO Tobias Moers ha affermato che il primo veicolo elettrico di Aston Martin utilizzerà la tecnologia sviluppata da Mercedes.

Questa decisione non è sicuramente una sorpresa considerando che la casa automobilistica tedesca avrà presto un quinto di Aston Martin come parte di un accordo preso nei giorni scorsi. In cambio, il marchio britannico avrà accesso alla tecnologia della Stella di Stoccarda, al motore V8 prodotto da AMG e ad altre componenti.

Aston Martin Vanquish Vision
Aston Martin Vanquish Vision

Moers ha anche suggerito che la Valhalla potrebbe passare a un propulsore Mercedes-AMG. Ciò è sicuramente una sorpresa dal momento che la casa automobilistica britannica ha già rivelato che sotto il cofano ci sarà un nuovo motore V6 biturbo ibrido da 3 litri. Al momento, però, non è stata ancora presa una decisione definitiva.

Oltre alla hypercar da 2 milioni di euro, il produttore britannico porterà sul mercato la nuova Vanquish che si proporrà come una supercar a motore centrale con propulsore ibrido. Automotive News Europe afferma che Aston Martin potrebbe prendere in prestito la nuova piattaforma elettrica di Mercedes, che debutterà il prossimo anno con la EQS, per lanciare una berlina elettrica dotata di proporzioni simili.

Tobias Moers ha promesso che i nuovi modelli con tecnologia Mercedes inizieranno ad arrivare entro la fine del 2022 o l’inizio del 2023. Per il 2023 è previsto un nuovo modello che potrebbe sostituire la DB11 mentre nel 2024 un’auto su quattro/cinque sarà elettrificata, sempre secondo quanto promesso dal CEO. La line-up di Aston Martin includerà una versione ibrida plug-in del SUV DBX programmata per un lancio nel 2023.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI