Daimler

La minaccia del coronavirus sta crescendo secondo Daimler. La casa automobilistica di Stoccarda ha avvertito dei rischi per l’economia globale e le sue attività a causa dell’epidemia di coronavirus che si sta diffondendo in Cina e in molti paesi adesso. “I rischi per il gruppo tedesco non possono solo influenzare lo sviluppo delle vendite, ma possono anche avere effetti negativi significativi sulla produzione, sul mercato degli acquisti e sulla catena di approvvigionamento”, ha affermato la casa automobilistica tedesca nel suo rapporto annuale.

Daimler teme per il coronavirus

Daimler indica anche che l’epidemia rappresenta un rischio per la crescita economica cinese ma anche quella di altri paesi asiatici e potrebbe anche avere un impatto su tutto il mondo. Ola Kallenius, CEO di Daimler, ha dichiarato la scorsa settimana che il marchio Mercedes-Benz (una consociata del gruppo tedesco) aveva riavviato la produzione nel suo stabilimento di Pechino, aggiungendo che era ancora troppo presto per valutare l’impatto del coronavirus per gli affari di gruppo. Si noti che Beijing Benz, una joint venture 50-50 tra Daimler e Beijing Automotive Industry Holding, costruisce i modelli GLA, GLC, classe C ed classe E e il SUV EQC elettrico al 100%.

Ti potrebbe interessare: Daimler riprenderà la produzione questa settimana in Cina