Formula E: ecco il nuovo circuito aggiornato dell’E-Prix di Londra

Formula E E-Prix Londra circuito

La Formula E ha svelato nelle scorse ore la versione aggiornata del tracciato ExCeL che ospiterà il doppio appuntamento dell’E-Prix di Londra questo fine settimana. Assieme alla FIA, ha modificato tutti e tre i settori e accorciato il giro di 2,10 km circa.

Una chicane di apertura della curva 1 e 2 è stata ora resa più stretta, con il percorso aggiornato che inizia a raddoppiare su se stesso piuttosto che rimanere attaccato alla prima curva a sinistra di 90° come concepita originariamente.

Formula E: presentata la versione aggiornata del circuito di Londra

Altre modifiche più importanti sono state apportate al secondo settore, con la direzione per i tornanti delle curve 10 e 11 invertita da antioraria ad oraria. I piloti ora entreranno in una curva a destra di 180° ed usciranno a sinistra per dirigersi direttamente in un’altra chicane piuttosto che nel precedente rettilineo leggermente più lungo.

Anche il settore finale è stato ampiamente rivisto per evitare sequenze ad alta velocità di ampie curve in cui la pista esce dalla sala espositiva per collegarsi a una strada perimetrale. Il giro ora sfocia in un ulteriore tornante alla curva 16 prima che fosse stata aggiunta un’altra chicane alla penultima curva.

Queste modifiche al terzo settore sono state fatte prendendo in considerazione le preoccupazioni per le velocità raggiunte in quel punto. Tuttavia, l’aggiunta di zone di frenata più ampie e il rallentamento del ritmo hanno portato le simulazioni iniziali del team a suggerire che i piloti avrebbero dovuto recuperare solo dal 10 al 5% di energia per raggiungere il traguardo. Questo rispetto al solito risparmio dal 30 al 35% che deve essere realizzato in una tipica gara di Formula E.

Team e piloti hanno espresso le loro preoccupazioni sul fatto che una gara sprint a tutto tondo potrebbe creare una situazione di stallo nelle strategie. Perciò, la FIA ha risposto a queste preoccupazioni togliendo 4 kWh dal totale di gara che ogni vettura può utilizzare, abbassando il limite da 52 a 48 kWh in modo da introdurre una maggiore necessità di risparmio energetico.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!