Hamilton contento della risposta al razzismo della NASCAR: “Ecco come si fa”

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton

Lo scorso fine settimana, Bubba Wallace è stato vittima del razzismo. Il driver NASCAR ha trovato un cappio nella sua pitbox, non è ancora chiaro come sia arrivato li. Tutti i piloti attivi nella classe di corse americana si sono fatti sentire e Lewis Hamilton ne è orgoglioso. Il cappio rappresenta una sorta di simbolo di intimidazione contro la popolazione nera in America. I piloti della NASCAR hanno espresso la loro insoddisfazione per l’incidente in modo speciale.

Hamilton contento di come la NASCAR abbia risposto contro il razzismo nei confronti di Bubba Wallace

Tutti i 39 piloti e l’equipaggio hanno marciato lungo la corsia dei box e hanno spinto l’auto numero 43 di Wallace in testa alla pista. Quindi un emozionante Wallace è sceso dalla sua auto con le lacrime agli occhi. I dipendenti del circuito Talladega Superspeedway hanno tenuto un cartello con la scritta #IStandWithBubbaWallace.

Tutto ciò può contare sull’approvazione di Hamilton. Il sei volte campione del mondo di Formula 1 afferma sul suo account Instagram: “Così orgoglioso di tutti in Nascar per stare insieme e presentarsi di fronte alle avversità e alla discriminazione! Questo è come dovrebbe essere perché siamo una razza”.

Ti potrebbe interessare: Webber: Verstappen l’unico che può competere con Hamilton in questo momento

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI