Lewis Hamilton
Lewis Hamilton

Lewis Hamilton ha spiegato che usa i suoi social network per trasmettere messaggi positivi e che servono come motivazione per il suo gran numero di follower. Il britannico pensa ancora che le reti siano strumenti che non consentono alle persone di apprezzare la bellezza della natura. Hamilton ha commentato che ogni giorno ci sono più persone che cercano di emulare i loro idoli e dimenticano tutto il lavoro necessario per raggiungere la celebrità. Per questo motivo, incoraggia i suoi quasi 16 milioni di follower su Instagram.

“Al giorno d’oggi le persone vedono figure di successo come Drake, Madonna, Michael Jordan, Kobe … Atleti di alto livello. Vogliono essere lì immediatamente e non vedono tutto il lavoro necessario per arrivarci”, ha detto in dichiarazioni raccolte dal portale GPToday.net. “Ricordando questo e se rimuoviamo tutto dietro il duro lavoro, puoi sempre migliorare e spremere un po ‘di più. Cerco sempre di inviare messaggi positivi. Non voglio sprecare gli strumenti che ho”, ha aggiunto.

Il pilota Mercedes riconosce che spesso scarta il caricamento di foto con i suoi amici come qualsiasi altra persona normale al suo profilo. Crede che non trasmettano qualcosa di positivo ai loro fan. “A volte vorrei condividere immagini con i miei colleghi, ad esempio, dove faccio cose normali. Ma è uno strumento così potente che non voglio riempirlo di cose non importanti.”

D’altra parte, crede che le persone trascorrano molto tempo connesse ai loro telefoni cellulari e non apprezzano la vera bellezza della vita quotidiana e della natura. “Ci sono persone che sono sui social media tutto il giorno, guardando il telefono e dimenticando tutto ciò che li circonda. Non si fermano a guardare un tramonto o apprezzano la bellezza degli alberi o qualcosa del genere.”

Hamilton ha dichiarato che in questo momento si allena quotidianamente e talvolta soffre di recessioni mentali che gli fanno considerare la sua continuità in Formula 1. Tuttavia, le dimentica rapidamente e trova una nuova motivazione. “Ci sono giorni in cui mi sveglio e non mi sento motivato all’esercizio fisico. Dico: ‘dovrei continuare a correre?’ Ci penso e l’ora successiva passa e dico: ‘Adoro quello che faccio, perché fermarsi adesso? ‘”, ha detto Hamilton per finire.

Ti potrebbe interessare: La Mercedes non deve mettere insieme Hamilton e Vettel secondo Coulthard