in

Hamilton: squadre di metà classifica più vicine a Mercedes, Ferrari e Red Bull

Quest’anno Lewis Hamilton crede che i team di vertice in Formula 1 abbiano solo un vantaggio di mezzo secondo sulle scuderie di metà classifica

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton

Lewis Hamilton crede che quest’anno i team di vertice in Formula 1 abbiano solo un vantaggio di mezzo secondo sulle scuderie di metà classifica e pensa che i team di punta di quel gruppo potrebbero ottenere risultati assai migliori rispetto al passato in questa stagione. Il team cinque volte campione del mondo della Mercedes, insieme alle rivali Ferrari e Red Bull, ha goduto di un vantaggio significativo rispetto al resto del gruppo nelle ultime stagioni.

Il divario tra i primi tre e il resto delle scuderie è cresciuto la scorsa stagione, ma i cambiamenti delle regole aerodinamiche hanno mescolato le carte in tavola per il 2019 e Hamilton ha detto durante i test pre-stagione che le squadre adesso sono molto più vicine. Il pilota inglese ha detto che Ferrari e Red Bull sono tra le contendenti al titolo e le altre squadre sono più vicine. “Non so quale squadra sia la quarta, ma sono molto più vicine di quanto non fossero in passato”, ha detto Lewis Hamilton. “Prima c’era un secondo di gap o qualcosa del genere, penso che ora sia circa mezzo secondo o forse meno, il che è fantastico.”

“Il modo in cui il loro sviluppo avverrà durante l’anno, indipendentemente dal fatto che abbiano la capacità di svilupparsi come fanno le prime tre squadre, è probabilmente la più grande domanda. Sarà emozionante, forse vedrai alcune gare dove Renault o Racing Point saranno molto più competitive di quanto non siano state in passato.” Alla fine dei test pre-stagionali, il tempo più veloce di un team di metà classifica era più lento di 0,6 secondi rispetto al benchmark del pilota della Ferrari Sebastian Vettel.

Looks like you have blocked notifications!