Il nuovo CEO di Daimler punterà sulle alleanze per tagliare i costi

Ola Kallenius
Ola Kallenius

Daimler ridurrà i costi di sviluppo delle nuove vetture Mercedes-Benz entro il 2025 e intensificherà le alleanze con i rivali per migliorare i margini. Lo ha detto Ola Kaellenius, il futuro amministratore delegato.  “La struttura dei costi dell’auto elettrica è superiore a quella dell’auto a motore a combustione. Stiamo lavorando duramente per ridurre questo “, ha detto Kaellenius, che dovrebbe prendere il posto di Dieter Zetsche dopo l’assemblea generale annuale della compagnia il 22 maggio. “Dobbiamo lavorare sul costo delle architetture dei veicoli. Da dove siamo ora, dobbiamo fare un passo significativo entro il 2025 in termini di costi “, ha detto Kaellenius, rifiutandosi di fornire dati specifici.

Il 49enne CEO designato ha dichiarato che continuerà a fare affidamento su alleanze per ridurre i costi di sviluppo e approvvigionamento di Mercedes-Benz. “L’intensità delle cooperazioni aumenterà. Le alleanze non riguarderanno solo le case automobilistiche e i fornitori, ma anche le società tecnologiche “, ha affermato Kaellenius. Daimler ha stretto alleanze con Renault, Nissan e BMW per condividere i costi di sviluppo e approvvigionamento di camion, autobus e autovetture.

Daimler si basa anche su crescenti economie di scala per le batterie per auto elettriche come un modo per ridurre i costi. Sta anche lavorando per ridurre l’uso di costose materie prime dalle batterie delle auto elettriche. Il costruttore automobilistico vuole ridurre l’uso del cobalto nelle batterie delle auto elettriche. Sabato, Reuters ha riferito che il partner cinese di Daimler, la joint venture BAIC, stava cercando di acquistare una partecipazione compresa tra il 4% e il 5%.

Alla domanda se avrebbe accolto il BAIC come azionista, Kaellenius ha dichiarato: “Accogliamo con favore gli investitori che vedono il futuro della mobilità in Daimler e si tratta di investimenti a lungo termine”. Daimler prevede di avere una flotta di autovetture composta al 50% da auto elettriche e ibride entro il 2030 e vuole avere una produzione a emissioni zero entro il 2022, ha detto il costruttore.

Daimler
Looks like you have blocked notifications!