Mercedes chiude con un leggero calo di vendite il mese di gennaio in Europa riuscendo a fare meglio dell’intero mercato delle quattro ruote continentale (UE + UK + Efta) che registra un calo superiore al -7%. Il risultato ottenuto permette a Mercedes di conservare, con un margine ridottissimo rispetto a BMW, la leadership del mercato premium.

Il mese di gennaio si chiude con 65 mila unità vendute per Mercedes che fa segnare un calo percentuale del -1.4% rispetto ai dati raccolti nel corso del gennaio dello scorso anno. Per effetto del calo generale registrato dal mercato europeo, la quota di mercato della casa tedesca cresce passando dal 5.4% al 5.7%.

Da notare che Mercedes si conferma leader del mercato premium precedendo BMW che raggiunge quota 64 mila unità vendute con una crescita del +8.4% rispetto ai dati dello scorso anno. In crescita, del +8.5% rispetto al gennaio dell’anno passato, anche Audi che si ferma ad un totale di 58 mila unità vendute.

Mercedes continua a crescere in Germania e Spagna, dati negativi in Italia, Regno Unito e Francia

Mercedes registra buoni dati in Germania dove le vendite arrivano sino a 26 mila unità con una crescita del +2.9% rispetto ai dati raccolti nel corso dell’anno precedente. Il mercato tedesco copre circa il 40% delle vendite complessive di Mercedes in Europa a gennaio 2020.

Ottimi risultati per Mercedes arrivano dalla Spagna dove le consegne hanno superato quota 4 mila unità con una crescita del +6% rispetto all’anno precedente. Da segnalare, invece, i dati negativi raccolti nel Regno Unito (-9% con 11 mila unità vendute) e in Francia (-43% con 2400 unità vendute). Per Mercedes si registra anche un mese di gennaio negativo in Italia dove le consegne si sono fermate a 4 mila unità con un calo del -15% rispetto ai risultati dell’anno precedente.

La casa tedesca chiude in positivo il mese di gennaio in Olanda, con 1,657 unità vendute ed una crescita del +10% rispetto al gennaio dello scorso anno, ed in Belgio, dove le vendite arrivano sino a 3,654 con una crescita del +2.3%. Vendite stabili in Austria con le consegne che si fermano a 1,157 unità mentre i dati sono negativi in Svezia, con consegne a 1,144 unità e -4.3% rispetto all’anno passato.

Per maggiori dettagli in merito alle vendite di Mercedes sarà necessario attendere poche settimane. Ad inizio del mese di marzo, infatti, inizieranno ad arrivare i risultati di vendita relativi al mese di febbraio ancora in corso che ci offriranno una panoramica completa in merito allo stato di salute del brand tedesco in Europa.