Daimler ha venduto un totale di 587.921 veicoli in tutto il mondo nel primo trimestre del 2019, con un calo del 5,9 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, secondo i dati pubblicati dalla società di Stoccarda. L’azienda tedesca ha spiegato che nei primi tre mesi dell’anno ha registrato “importanti cambiamenti” nel suo ciclo di prodotti, in particolare nei SUV con un maggiore volume di vendite e nel segmento delle compatte.

Si aspetta un aumento della disponibilità di veicoli nei prossimi mesi e che le sue vendite globali aumenteranno “leggermente” nel 2019. A marzo, la società automobilistica ha raggiunto un volume mondiale di registrazioni di 238.514 unità, il 4,8 per cento in meno rispetto allo stesso mese del 2018. Mercedes-Benz Cars ha venduto 224.678 unità in Europa tra gennaio e marzo, 5,6 per cento in meno e 103.155 unità in marzo, anche il 5,6 per cento in meno, mentre in Asia-Pacifico le consegne sono diminuite del 3,7 per cento fino a 239.996 unità e 1,6 per cento in meno il mese scorso, fino a 87.509 unità.

In Nord America, Daimler ha registrato un fatturato di 84.111 unità nei primi tre mesi dell’anno, il 9,9 per cento in meno e 32.286 unità nel mese di marzo, il  5 per cento in meno. Per quanto riguarda i singoli brand, Mercedes-Benz è peggiorato del 5,6% delle vendite globali trimestrali, a 560.873 unità, e del 4,1% mensile, a 227,644 unità, mentre Smart ha consegnato 27.048 unità nel mese di gennaio, in calo del 12 per cento, e 10.897 unità a marzo, in calo del 17,1 per cento.

Ti potrebbe interessare: Mercedes: negli USA vendite in calo del 9% nel primo trimestre del 2019