Mercedes-Benz è in attesa di produrre attrezzature mediche

Mercedes-Benz
Mercedes-Benz

Mentre il numero di casi di coronavirus continua a crescere in tutto il mondo, sempre più produttori di auto prestano le proprie fabbriche al sistema sanitario sopraffatto. L’ultima casa automobilistica a entrare in gioco è Mercedes-Benz. Con l’aiuto delle stampanti 3D, Mercedes-Benz ha offerto il suo supporto per realizzare singoli componenti per apparecchiature mediche o costruire interi dispositivi come i respiratori.

“Con il nostro team altamente competente e anni di esperienza nella tecnologia di stampa 3D, siamo pronti a dare il nostro contributo alla produzione di dispositivi medici. Le nostre competenze e conoscenze specialistiche sono disponibili per la produzione. Ora tocca al settore della tecnologia medica contattarci. Le nostre stampanti 3D sono sicuramente disponibili “, ha dichiarato Jorg Burzer, membro del consiglio di amministrazione di Mercedes-Benz AG.

Mercedes-Benz non ha specificato quali componenti o attrezzature mediche produrranno. Hanno detto, tuttavia, che possono produrre fino a 150.000 componenti in plastica e metallo. Con la necessità di ventilatori, respiratori, nonché dispositivi di protezione individuale (DPI) ad un livello sempre alto, gli operatori sanitari in prima linea, così come le strutture mediche hanno bisogno di tutto l’aiuto che possono ottenere.

Altre case automobilistiche come Ford, Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e Kia sono già impegnate nella realizzazione di dispositivi medici e dispositivi di protezione individuale (DPI). La scorsa settimana, il marchio americano ha iniziato a produrre ventilatori, respiratori e altri DPI insieme a 3M e General Electric Healthcare. Nel frattempo, FCA e Ferrari mettono a disposizione i propri impianti per costruire ventilatori al fine di aiutare i pazienti che hanno difficoltà a respirare.

Ti potrebbe interessare: Coronavirus: Ola Källenius ha rivolto ai suoi dipendenti un breve video messaggio

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI