in

Mercedes-Benz potrebbe ritardare le consegne del suv EQC in Europa

Secondo indiscrezioni la casa tedesca potrebbe posticipare l’arrivo sul mercato del suo primo suv elettrico almeno fino a novembre

Mercedes EQC

Secondo quanto riferito, Mercedes-Benz potrebbe ritardare le consegne dell’EQC, il suo primo veicolo completamente elettrico, fino a novembre. Daimler ha sempre detto che le consegne dell’EQC sarebbero avvenute nel 2019, ma queste però sono state spostate di diversi mesi rispetto a quanto ipotizzato inizialmente. La rivista tedesca Handelsblatt riporta che Mercedes-Benz prevede di consegnare il SUV elettrico EQC solo ad alcuni “clienti VIP” non prima di giugno. A quanto pare però volumi di consegna effettivamente significativi potrebbero non iniziare prima di novembre.

Mercedes-Benz ha annunciato un’autonomia di 450 km per il suo suv elettrico, ma la società stava ancora utilizzando lo standard NEDC al momento dell’annuncio. Non sarebbe sorprendente se la gamma nel mondo reale fosse più bassa. Il pacco batteria alimenterà 2 motori asincroni con una potenza totale di 300 kW (408 CV). Il Suv potrà raggiungere una velocità massima di 180 km / h e un’accelerazione da 0 a 100 km / h in 5,1 secondi. Secondo la scheda tecnica, l’EQC è dotato di un caricatore a bordo raffreddato ad acqua con una capacità di 7,4 kW e ha una capacità massima di 110 kW in una stazione di ricarica appropriata. La casa automobilistica tedesca deve ancora confermare il prezzo, ma si dovrebbe partire da circa 70 mila euro.

Ti potrebbe interessare: Mercedes-Benz EQC esaurita per il 2019 e forse anche per il 2020

Looks like you have blocked notifications!