Mercedes-Benz riavvia la produzione in tutto il mondo

Mercedes-Benz
Mercedes-Benz

Mercedes-Benz ha riferito che i suoi stabilimenti automobilistici hanno riavviato la produzione in tutto il mondo, dopo un periodo di sospensione della produzione causato dalla pandemia di COVID-19. Hanno spiegato che l’accelerazione della produzione è progettata per essere flessibile al fine di reagire agli sviluppi attuali e alle normative specifiche per paese. Riprendendo la produzione in modo coordinato, Mercedes-Benz continua la sua offensiva elettrica e di prodotto, e quindi serve anche il suo più grande mercato di vendita in Cina, dove l’azienda sta di nuovo registrando un aumento significativo della domanda.

“Insieme a tutto il team, sono lieto che stiamo gradualmente riavviando la nostra produzione in modo coordinato. La flessibilità è ciò che conta qui: la flessibilità dell’impianto è uno dei nostri approcci strategici alla produzione e che ci ha aiutato in questo aumento. La nostra prima priorità è contenere ulteriormente la diffusione della pandemia COVID-19 e fornire un ambiente di lavoro sicuro per i nostri dipendenti, fornitori e fornitori di servizi. Stiamo producendo in conformità con misure di sicurezza complete e aumenteremo la nostra produzione passo dopo passo. ” ha dichiarato Jörg Burzer, membro del Consiglio di amministrazione di Mercedes-Benz AG, Production and Supply Chain Management.

Lo stabilimento Mercedes-Benz di Untertürkheim ha riavviato la produzione il 20 aprile dopo essere stato sospeso. Lo stabilimento di Stoccarda produce motori e componenti necessari per la produzione negli impianti di assemblaggio Mercedes-Benz di tutto il mondo, lo stesso vale per gli impianti di Kölleda e Arnstadt (MDC Power e MDC Technology).

Lo stabilimento Mercedes-Benz di Berlino ha ripreso la produzione. Lo stabilimento Mercedes-Benz di Amburgo che produce assali e componenti per assali per la produzione di veicoli MercedesBenz in tutto il mondo. Nell’ambito dell’offensiva elettrica Mercedes-Benz, gli impianti a batteria Kamenz della filiale Mercedes-Benz Accumotive, che producono batterie per la famiglia EQ, nonché batterie per veicoli ibridi plug-in e batterie a 48 V, hanno continuato le operazioni durante sospensione della produzione, lavorando su progetti di accelerazione strategica in due turni con turni rigorosamente sfalsati e ampie misure di sicurezza per i dipendenti.

Gli impianti di assemblaggio di automobili Mercedes-Benz in Germania hanno ripreso gradualmente il 27 aprile. Nello stabilimento Mercedes-Benz di Brema, le capacità di produzione aumentano gradualmente per l’intera gamma di prodotti, che comprende il SUV più venduto, il Mercedes-Benz GLC.

La produzione di EQC sta gradualmente aumentando secondo le stesse linee dell’offensiva elettrica. La produzione nello stabilimento Mercedes-Benz Sindelfingen comprende la berlina Mercedes-Benz Classe E e Classe S, la berlina di lusso più venduta al mondo nel 2019, per la quale la Cina è stata il più grande mercato dell’anno scorso.

I modelli elettrificati Classe E e Classe S nelle loro varianti ibride e plug-in ibride sono prodotti anche nello stabilimento Mercedes-Benz di Sindelfingen.

Quest’anno Mercedes-Benz inizierà a produrre la nuova Classe S nella nuova “Factory 56” di Sindelfingen, che aprirà a settembre 2020. Lo stabilimento Mercedes-Benz Rastatt è lo stabilimento leader per la produzione mondiale della Mercedes ad alto volume. Mercedes-Benz Cars Operations produce veicoli passeggeri in oltre 30 sedi in tutto il mondo come parte di una rete di produzione flessibile ed efficiente.

La produzione in Cina è stata progressivamente ripresa dal 10 febbraio 2020. Parallelamente al riavvio delle sedi di produzione tedesche Mercedes-Benz, tutte le altre sedi internazionali hanno ripreso le attività da metà aprile. Questi includono gli impianti di Sebes / Cugir (Romania) che producono trasmissioni per veicoli Mercedes-Benz e impianti di assemblaggio di autovetture Mercedes-Benz a Kecskemét (Ungheria), una parte importante della rete globale di produzione di auto compatte, a Tuscaloosa (USA), la sede di lunga data per la produzione di SUV, e ad East London (Sudafrica), una parte della rete di produzione globale per la Classe C, che ha riavviato la produzione.

Lo stabilimento di Hambach (Francia), che produce i modelli elettrici Smart, ha anche lentamente aumentato le sue operazioni dal 2 giugno. La società ha preso precauzioni per prevenire l’infezione e ha concordato una serie completa di misure con il comitato aziendale generale, che sono state introdotte negli impianti. Includevano standard di igiene e pulizia, nonché regolamenti per mantenere una distanza di almeno 1,5 metri e per l’uso di maschere che coprano bocca e naso durante la produzione.

Ti potrebbe interessare: Mercedes me Charge: ora disponibile l’accesso alla rete di ricarica Polar

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI