Oramai ci siamo. Come già annunciato nelle scorse settimane, il prossimo 3 dicembre Mercedes aprirà gli ordini per la nuova generazione della Mercedes Classe B, la nuova compatta presentata in via ufficiale in occasione del Salone dell’auto di Parigi dello scorso ottobre. Come previsto, le prime consegne della nuova Mercedes Classe B sono programmate per il mese di febbraio. 

La gamma italiana della nuova Mercedes Classe B comprenderà il nuovo diesel 2.0 OM 654q, nella varianti da 150 CV e 190 CV (denominate B 200d e B 220d). Il motore in questione rispetta già la norma Euro 6d che sarà vincolante per i nuovi modelli solo a partire dal 2020. Da notare che questo propulsore, disposto trasversalmente come accade con altre Mercedes di fascia più alta, è abbinato al nuovo cambio automatico ad 8 rapporti.

A completare la gamma c’è anche il diesel 1.5 da 116 CV della B 180d ed il turbo benzina 1.3 disponibile nelle versioni da  136 o 163 CV (B180 e B 200). Tutti questi motori sono abbinati al cambio automatico a 7 rapporti. Al momento non ci sono informazioni in merito all’arrivo di una versione con cambio manuale della nuova Classe B.

Mercedes Classe B 2019

La nuova Mercedes Classe B riprende il design interno già visto sulla Classe A di nuova generazione e può contare sul nuovo sistema MBUX (Mercedes-Benz User Experience) con comandi vocali “Hey Mercedes”. I clienti potranno scegliere tra tre diverse configurazioni con due display da 7 pollici per infotainment e quadro strumenti disponibili di serie oppure a richiesta con un display da 7” e uno da 10,25”, oppure in variante widescreen con due display da 10,25”.

Rispetto al modello precedente, la nuova Mercedes Classe B è più lunga di 26 mm raggiungendo un totale di 4,419 metri. Cresce, di 30 mm, anche il passo che arriva a 2,728 metri, mentre cala di 4 mm l’altezza. Cala anche il Cx che passa da 0.25 a 0.24