Mercedes contro la griglia invertita per tre motivi

La Formula 1 considerava la possibilità di tenere gare con una griglia invertita come un sistema di classificazione. Tuttavia, l’iniziativa non è andata avanti a causa del voto contro la Mercedes. Toto Wolff ha spiegato i motivi che li hanno portati ad adottare questa posizione. Il capo di Mercedes crede che il principio di base della categoria sia che vince chi ha la squadra migliore e sappia approfittarne. Inoltre, crede che non sia necessario andare a questo estremo per rendere le gare più divertenti.

“Devi esaminare i motivi per cui siamo contrari e ci sono tre ragioni fondamentali. In primo luogo, penso che la Formula 1 sia una meritocrazia: il miglior pilota con l’auto migliore è quello che vince. Non abbiamo bisogno di un trucco per modificare la griglia per creare gare più entusiasmanti “, ha dichiarato in dichiarazioni raccolte dal portale americano Motorsport.com.

“In secondo luogo, dalle corse automobilistiche so che le strategie diventano uno strumento molto utile quando il risultato di una gara fondamentalmente imposta la griglia per la successiva. Immagina che un pilota non corra bene domenica nella prima gara di Spielberg e decida di arrivare ultimo. Sarebbe la macchina che partirà dalla pole nella gara successiva “, ha spiegato.

Infine, Wolff ritiene che questa misura danneggerebbe la squadra più veloce contro i suoi inseguitori più immediati. Il motivo è che il sorpasso richiede una velocità significativamente maggiore rispetto al pilota che stai inseguendo, quindi con piccole differenze il compito è complicato. “Dal punto di vista delle prestazioni pure, chiunque sia l’auto più veloce, e non necessariamente noi, sarà penalizzato rispetto al secondo e al terzo team più veloce. Come sappiamo, i margini spesso non sono molto grandi, quindi è una mossa opportunistica dare un vantaggio ad alcune squadre “, ha detto per finire il numero uno di Mercedes.

Ti potrebbe interessare: Mercedes deciderà sulla sua formazione piloti per il 2021 in estate

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!