Mercedes-EQ Formula E delude all’E-Prix di Monaco

Mercedes-EQ Formula E E-Prix Monaco

L’E-Prix di Monaco non è stato affrontato nel migliore dei modi dal team Mercedes-EQ Formula E in quanto Nyck de Vries e Stoffel Vandoorne si sono ritirati. I due piloti della scuderia tedesca erano nel Gruppo 1 per le qualificazioni e si sono qualificati rispettivamente al 15º e al 23ª posto.

De Vries ha iniziato la gara dal fondo alla griglia e ha dovuto scontare una penalità di 10 secondi di stop and go durante l’E-Prix a causa di un cambio sia del power box che del gearbox della sua vettura prima della gara. Tuttavia, il pilota si è ritirato per un problema tecnico poco prima della fine dell’E-Prix.

Mercedes-EQ Formula E E-Prix Monaco
Mercedes-EQ Formula E all’E-Prix Monaco

Mercedes-EQ Formula E: Nyck de Vries e Stoffel Vandoorne sfortunati all’E-Prix di Monaco

Vandoorne, invece, ha lottato duramente per la posizione fino a quando non è stato costretto a ritirarsi al 22º giro a seguito di un contatto con un altro pilota. Stoffel Vandoorne ha registrato il giro più veloce della gara in 1:34.428 al 13º giro ma non gli è stato assegnato il punto bonus a causa del suo DNF.

Al termine della settima gara della stagione, comunque il team Mercedes-EQ Formula E, con 105 punti, occupa il primo posto nel campionato, distaccando Jaguar Racing di tre punti (102). L’ottava e nona gara della stagione 2020/21 dell’ABB FIA Formula E World Championship si svolgerà a Puebla (in Messico) dal 19 al 20 giugno.

Mercedes-EQ Formula E E-Prix Monaco

Di seguito, trovate le dichiarazioni rilasciate dal team principal Ian James e dai piloti Nick de Vries e Stoffel Vandoorne.

Cominciamo dicendo che è stato fantastico vedere la Formula E tornare sulle strade di Monaco. Correre in un posto come questo è sempre speciale e uno dei tanti motivi che rende questa serie così unica. Questo E-Prix di Monaco ha regalato ai fan delle corse incredibili. È stata un’esperienza dolorosa per noi. Con solo metà delle gare rimaste da disputare in questa stagione, semplicemente non possiamo permetterci di perdere altro terreno. Analizziamo ora tutti i dettagli e affrontiamo qualsiasi aspetto che possa aver portato a questi problemi. Quanto al motivo per cui abbiamo avuto una brutta giornata? Ci sono sempre diverse spiegazioni per risultati come questo, specialmente quando hai più sessioni in cui non raggiungi il tuo potenziale. Ma alla fine, nessuno di loro è abbastanza buono se non puoi trasformarli in azione allora diventano scuse. Quindi, non speriamo ma piuttosto assicuriamoci questo è stato il nostro ultimo giorno di gara con questa quantità di battute d’arresto. Come ho detto prima, non aspiriamo a mostrare questo tipo di prestazioni e vogliamo tornare al livello in cui ci siamo esibiti all’inizio di questa stagione. Un livello che sappiamo di poter raggiungere con questo fantastico gruppo di persone

Qualcosa di sfortunato è accaduto in qualifica quando ho toccato l’interruttore dello scenario e avevo solo il 50% della potenza massima consentita per mezzo giro. Essendoci qualificati in fondo al campo a causa del problema, abbiamo deciso di sostituire alcune parti della vettura e di accettare la penalità per averlo fatto, poiché ci aspettavamo comunque una gara difficile vista la nostra posizione in griglia. Mi è stata assegnata una penalità di dieci secondi in seguito alle modifiche che abbiamo apportato. In gara speravamo in un primo periodo di safety car in modo da poter fare la differenza con il delta di energia che siamo riusciti a creare, ma la safety car è uscita un po’ troppo tardi per noi. Abbiamo fatto quello che potevamo, ma sfortunatamente oggi non è stato possibile fare di più. Ora dobbiamo continuare a lavorare e reagire duramente in Messico

Giornata dura a Monaco e senza punti, purtroppo. Le qualifiche sono state difficili, dato che siamo scesi in pista nel Gruppo 1, il che non è mai l’ideale, e la nostra monoposto non era poi così competitiva in qualifica. Sono partito dalla 15esima posizione in griglia e sono stato sfortunato al primo giro alla curva 6 dove alcune vetture si sono scontrate bloccando la pista. Sono stato costretto ad aspettare dietro di loro e di conseguenza sono scivolato in fondo. Dopodiché il mio ritmo era buono e sono riuscito a recuperare il ritardo con il campo. Abbiamo fatto bene anche con la gestione dell’energia fino all’uscita della safety car. Non so davvero cosa sia successo dopo l’avvicinamento alla curva 10. Le mie ruote posteriori si sono bloccate. Ho perso il controllo e non ho potuto evitare Wehrlein proprio di fronte a me. Successivamente abbiamo dovuto ritirare la vettura e la mia gara si è conclusa

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!