Mercedes svela in via ufficiale la seconda generazione del Mercedes GLA, il crossover che va a completare la nuova gamma compatta del marchio tedesco che può già contare sulle nuove generazioni di Classe A, Classe B, CLA Coupé e CLA Shooting Brake oltre che sull’inedito SUV GLB.

Il nuovo crossover compatto della casa tedesca sarà pronto per la commercializzazione in Europa nel corso della prossima primavera. Per ora, Mercedes ha rilasciato i dettagli solo delle prime due varianti del nuovo GLA, tra cui c’è anche la prima versione AMG, ma la gamma sarà ricca e completa già nel corso del 2020.

Nuovo Mercedes GLA: crescono l’altezza e il passo

La nuova generazione del Mercedes GLA conferma il suo carattere da urban crossover ma si avvicina al mondo dei SUV registrando alcune sostanziali differente rispetto al modello che va a sostituire. Il nuovo GLA, infatti, presenta un’altezza massima di 1,611 metri registrando così una crescita di 10,4 cm in altezza rispetto alla precedente generazione.

Da segnalare anche una riduzione di 1.4 cm per la lunghezza massima, pari a 4,410 metri, ed un aumento di 3 cm per la larghezza, ora pari a 1,834 metri. Cresce di 3 cm anche il passo che ora arriva a 2,729 metri garantendo così un abitacolo interno leggermente più spazio.

Chiaramente, l’incremento dell’altezza rappresenta la principale novità delle nuove forme della Mercedes GLA. Il crossover cresce con l’obiettivo di risultare più comodo e confortevole andando a diventare un punto di riferimento anche per le famiglie più numerose. Da segnalare come il Cx sia limitato a 0.28 confermando l’ottimo livello aerodinamico della gamma compatta di Mercedes.

Per quanto riguarda la carrozzeria esterna, notiamo il nuovo frontale con la mascherina che riprende il design degli altri SUV della casa del costruttore tedesco ed i cerchi in lega, che potranno arrivare sino a 20 pollici, affiancanti da passaruota ben marcati. Da notare le particolari luci posteriori, quasi a filo con la carrozzeria, e le bombature del cofano motore. Cresce la capacità del bagagliaio che arriva a 435 litri (+14 litri rispetto alla precedente generazione).

All’interno dell’abitacolo, invece, la nuova generazione di Mercedes GLA ripropone l’oramai iconico design delle compatte della casa tedesca. La plancia include il doppio display a sviluppo orizzontale che va ad integrare sia il quadro strumenti digitale (e personalizzabile) che il sistema di infotainment. Al di sotto del display centrale ci sono le tre bocchette d’areazione.

Dal punto di vista tecnico, la nuova generazione del Mercedes GLA riprende la base meccanica delle altre compatte del gruppo tedesco con la piattaforma MFA2 che rappresenta il punto di riferimento dell’intero progetto. Anche la gamma di motorizzazioni viene ripresa dagli altri modelli compatti di Mercedes.

Per ora solo due motorizzazioni ufficializzate

Al lancio, il nuovo GLA arriverà sul mercato con la versione GLA 200 dotata di motore 1.3 turbo benzina da 163 CV (scatto 0-100 km/h in 8,7 secondi e 210 km/h di velocità massima) abbinato al cambio automatico a doppia frizione e sette rapporti. A completare la gamma c’è la versione sportiva AMG GLA 35 con motore 2.0 turbo da 306 CV e 400 Nm (scatto 0 – 100 km/h in 5,1 secondi e 250 km/h di velocità massima) abbinato al cambio automatico a doppia frizione ed 8 rapporti ed alla trazione integrale 4MATIC.

Nelle prossime settimane, inoltre, Mercedes arricchirà la gamma del nuovo GLA andando ad ufficializzare anche altre motorizzazioni a partire dalle nuove versioni turbo diesel. Il crossover, così come gli altri modelli compatti della casa tedesca, sarà anche ibrido plug-in (la versione elettrificata potrebbe arrivare nel secondo semestre del 2020). In futuro, inoltre, AMG presenterà anche le versioni 45 e 45 S del crossover con il 2.0 turbo che sarà portato sino a 421 CV.