Mercedes interromperà la produzione americana a causa di mancanza di parti

Mercedes logo

Daimler sta sospendendo la produzione in un impianto SUV Mercedes a causa della carenza di componenti forniti dal Messico. Lo stabilimento di Vance, in Alabama, non costruirà veicoli la prossima settimana, secondo un avviso interno visto da Bloomberg. Ai lavoratori viene data la possibilità di utilizzare il tempo di ferie o di andare senza paga e presentare domanda di sussidi di disoccupazione statali e federali.

Lo stabilimento Mercedes è stato riaperto alla fine del mese scorso, dopo essere rimasto inattivo per cinque settimane quando gran parte della base produttiva statunitense si è fermata per contenere l’epidemia di coronavirus. Ora, mentre le case automobilistiche statunitensi prevedono di riavviare le loro operazioni a partire dalla prossima settimana, il governo messicano ha inviato messaggi contrastanti su quando consentirà alle case automobilistiche di riaprire.

Dopo aver inviato diversi messaggi contrastanti negli ultimi tre giorni, il Messico ha dichiarato venerdì che gli impianti potranno riaprire prima del 1 giugno se seguiranno vari protocolli di sicurezza. Numerose case automobilistiche e fornitori sono fiduciosi che i loro protocolli manterranno i dipendenti al sicuro quando riavvieranno la produzione in Nord America la prossima settimana.

I rappresentanti di Daimler in Germania e negli Stati Uniti non hanno immediatamente commentato. La società ha dichiarato nella sua comunicazione interna ai lavoratori dello stabilimento in Alabama che la fabbrica programmerà la produzione per il 29 giugno fino al 1 luglio, una settimana in cui la fabbrica inizialmente avrebbe dovuto fermarsi. La struttura costruisce SUV GLS e GLE.

Ti potrebbe interessare: Daimler riavvia la produzione negli stabilimenti di Saltillo e Santiago

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI