Mercedes: Nyck de Vries conclude il secondo E-Prix di Valencia al 16° posto

Mercedes secondo E-Prix Valencia

Dopo aver terminato la prima gara di sabato in prima e terza posizione, l’appuntamento di domenica all’E-Prix di Valencia è stata un po’ deludente poiché Nyck de Vries è arrivato 16º mentre Stoffel Vandoorne è stato costretto al ritiro a seguito di un incidente.

Le qualifiche per la seconda gara si sono svolte domenica mattina su una pista asciutta. Sia de Vries che Vandoorne del team Mercedes-EQ Formula E hanno dovuto competere nel primo gruppo di qualificazione quando le condizioni della pista erano più difficili, piazzandosi rispettivamente nelle posizioni di partenza 17 e 18 per l’inizio della seconda gara.

Mercedes secondo E-Prix Valencia
Mercedes-EQ Formula E, il team non ha corso come avrebbe voluto all’E-Prix di Valencia

Mercedes: la seconda gara dell’E-Prix di Valencia si è conclusa negativamente per il team di Formula E

Nyck de Vries si è fatto strada durante la prima metà della gara ma alla fine ha tagliato il traguardo in 16ª posizione dopo 30 giri. Stoffel Vandoorne ha usato le due Attack Mode nella fase iniziale.

Alla fine ha raggiunto la top ten ma è andato a sbattere contro le barriere durante un duello con Sébastien Buemi mentre correvano attraverso la chicane. Il pilota ha dovuto ritirare la sua vettura in seguito a danni alle sospensioni.

Dopo la sesta gara della stagione, il team Mercedes-EQ Formula E, con 105 punti, occupa il primo posto nella classifica dei team. Il settimo round dell’ABB FIA Formula E World Championship 2020/21 si svolgerà l’8 maggio (fra due settimane) per le strade del Principato di Monaco.

Mercedes secondo E-Prix Valencia

Di seguito trovate le dichiarazioni rilasciate dal team principal Ian James e dai piloti Nyck de Vries e Stoffel Vandoorne.

Penso che dovrei portare con me un dizionario per gli eventi futuri, quindi ho tutti i sinonimi per ‘sfida’ a portata di mano, perché sto iniziando a ripetermi, usando quella parola. Ma fino ad allora, lo dirò: oggi ha nuovamente sfidato la squadra. È stata una sfida diversa rispetto a ieri. Ieri abbiamo assistito a molte battute d’arresto, ma allo stesso tempo abbiamo avuto molte opportunità per mostrare il nostro ritmo e la nostra determinazione e abbiamo ottimizzato queste possibilità in modo superbo. Oggi, invece, non sembravamo avere la stessa quantità di opportunità, il che significava che non potevamo necessariamente trasformare i nostri sforzi nei risultati che speravamo. Le qualifiche sono state difficili, visto che le condizioni della pista sono migliorate durante tutto il tempo, con la nostra squadra che ha dovuto partire nel primo gruppo di qualifiche. Significava che abbiamo impostato i nostri tempi su una pista che non era veloce come quando alcuni concorrenti hanno stabilito i loro tempi su di essa. Lo abbiamo anticipato dall’inizio, preparando la nostra strategia di gara con questo in mente. Abbiamo iniziato la gara da una posizione che avrebbe potuto realisticamente vederci lottare per la zona punti con entrambe le vetture. Entrambi i piloti stavano salendo costantemente attraverso il campo fino a quando non abbiamo raggiunto un punto di svolta in cui entrambi i piloti hanno avuto il loro momento sfortunato, che ha visto Stoffel costretto a ritirarsi dalla gara con danni e Nyck scivolare indietro di alcune posizioni. È stato difficile recuperare abbastanza posizioni per raggiungere ancora i punti, e questo significa che dobbiamo accontentarci di un P16 e un DNF dopo la gara di oggi. La prossima opportunità è dietro l’angolo, con l’E-Prix di Monaco che si svolgerà fra poco meno di due settimane. Penso che l’intera squadra non vedrà l’ora che arrivi il prossimo round di opportunità.

Oggi è stata una gara difficile. Sfortunatamente, ha smesso di piovere prima delle qualifiche, quindi la pista si è gradualmente asciugata il che ha davvero messo in difficoltà i piloti del Gruppo 1. Alla fine, tutti nel quarto gruppo sono passati alla sessione della Super Pole. Dal fondo della griglia, non è stato affatto facile fin dall’inizio. Siamo usciti bene, ma poi ho commesso un errore e non sempre abbiamo fatto le chiamate giuste al momento giusto. Tutto sommato è stata una gara difficile. Non c’è nient’altro da dire al riguardo. Penso che abbiamo il ritmo, quindi ora dobbiamo solo guardare avanti e contrattaccare a Monaco.

Oggi è stato completamente diverso da ieri. Abbiamo avuto sfortuna con le condizioni del nostro gruppo per le qualifiche. All’inizio era molto più umido e poi si è asciugato gradualmente, motivo per cui sono dovuto partire dalla P17 e avevo un grande lavoro davanti a me in gara. Le cose sono andate davvero bene durante il primo stint. Ho guadagnato molte posizioni ed ero, credo, in P10 quando c’è stato un incidente con Buemi. In seguito sono stato costretto a ritirarmi perché le sospensioni era danneggiate. È stato un incidente di gara, che è stato frustrante, perché oggi avremmo potuto prendere un paio di punti dal 17° posto in griglia. Tuttavia, stiamo lasciando Valencia con un buon bottino di punti e la squadra ha fatto un ottimo lavoro questo fine settimana. Adesso andiamo a Monaco.

Mercedes secondo E-Prix Valencia
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!