Il mercato cinese delle quattro ruote ha chiuso un primo trimestre del 2020 in modo nettamente negativo, a causa dell’epidemia di Coronavirus che ha colpito la Cina molto prima che il resto del mondo. A marzo, grazie al contenimento del contagio, si sono visti i primi segnali di ripresa o, quanto meno, di contenimento del calo.

Per Mercedes, quindi, il primo trimestre in Cina è stato fortemente legato all’andamento dell’intero mercato delle quattro ruote. Il marchio tedesco ha chiuso il mese di marzo con 53 mila unità vendute e con un calo del -3.8% rispetto ai dati raccolti nello stesso periodo dell’anno passato. Per effetto di questo risultato, Mercedes si porta a 114 mila unità vendute in Cina nel primo trimestre dell’anno con un calo del -24.4% rispetto allo scorso anno.

Il modello più venduto di Mercedes in Cina nel primo trimestre del 2020, tra quelli prodotti su territorio cinese, è stato il Mercedes GLC che ha chiuso con poco più di 30 mila unità vendute ed un calo del -15%. Seconda posizione per la Mercedes Classe E che ha totalizzato quasi 30 mila unità vendute, facendo però registrare un calo del -31% rispetto ai dati raccolti lo scorso anno.

Più indietro la Classe C, ferma a 27 mila unità vendute con un calo del -30% rispetto al primo trimestre del 2019, e la Classe A Sedan, che raggiunge quota 12 mila unità vendute con un calo del -16%. Da segnalare le quasi 10 mila unità vendute del Mercedes GLB, il nuovo SUV compatto della casa tedesco arrivato sul mercato internazionale da pochi mesi.

Per Mercedes, come per tutto il resto del mercato cinese, il secondo trimestre del 2020 dovrebbe continuare ad essere negativo anche se con un calo decisamente inferiore rispetto a quanto fatto registrare nel corso dei primi tre mesi dell’anno. Per i dati completi sulle vendite di Mercedes, l’appuntamento è fissato al prossimo mese di luglio.