Il mercato delle auto d’importazione in Giappone sta registrando un 2019 abbastanza negativo con tutti i principali marchi che fanno segnare consegne in calo. In un contesto di questo tipo, Mercedes può essere soddisfatta dei risultati ottenuti tra gennaio e novembre dell’anno in corso.

La casa tedesca, grazie ad un mese di novembre da oltre 6 mila unità vendute che si traduce in una crescita del +11%, si porta a quasi 59 mila unità vendute con un calo di poche centinaia di unità (in termini percentuali si tratta di un -0.2%) rispetto ai dati dello scorso anno. I dati registrati sino ad oggi confermano per Mercedes il ruolo di leader del mercato giapponese per i veicoli d’importazione.

Mercedes stacca nettamente le dirette rivali

La casa tedesca presenta un market share del 18,67% con oltre 5 punti percentuale di vantaggio rispetto a Volkswagen che occupa il secondo posto tra i costruttori, facendo registrare un calo dell’8% rispetto ai dati raccolti lo scorso anno. Più indietro troviamo, invece, BMW che registra un calo percentuale del 5.2% rispetto ai dati raccolti lo scorso anno. Sia Volkswagen che la casa bavarese si devono accontentare di circa 42 mila unità vendute in Giappone tra gennaio e novembre.

Per ora, quindi, non ci resta che attendere il rilascio dei dati completi relativi al 2019 per quanto riguarda le vendite sul mercato giapponese. Il prossimo appuntamento con i dati di vendita di Mercedes è fissato per la giornata di domani, con l’arrivo dei dati relativi al mercato europeo. Per i dati completi relativi al 2019, sia per l’Europa che per gli altri mercati internazionali come il Giappone, sarà necessario attendere il mese di gennaio.