Mercedes chiude in negativo il 2018 in Europa, registrando un leggero calo delle vendite in un mercato che, nel suo complesso, ha raggiunto un risultato praticamente identico a quello del 2017. Per il marchio tedesco, in ogni caso, si registra un dicembre molto positivo con 69 mila unità vendute ed una crescita percentuale del +11% rispetto ai dati raccolti nel corso del dicembre dello scorso anno. La quota di mercato di dicembre per Mercedes è stata del 6.6%.

Il dato complessivo del 2018 per Mercedes registra 871 mila unità vendute con un calo del 2.5% rispetto ai dati raccolti nel corso del 2017. Per il marchio tedesco si registra anche un leggero calo della quota di mercato che passa dal 5.7% al 5.6%.  

Mercedes GLC e Classe C richiamo Australia

Il risultato ottenuto nel corso degli ultimi 12 mesi permette, in ogni caso, a Mercedes di conservare la leadership del mercato premium in Europa precedendo BMW, che chiude il 2018 con 815 mila unità vendute ed un calo dell’1.5%, ed Audi, che si ferma a 724 mila unità vendute con un calo del 12% (la casa dei quattro anelli registra il peggior risultato per un brand con più di 500 mila unità vendute).

Il gruppo Daimler, che comprende anche le vendite di Smart che ha raggiunto quota 98 unità consegnate nel corso del 2018 in Europa bissando il risultato ottenuto lo scorso anno senza sostanziali differenze, chiude l’anno con 970 mila unità vendute ed un calo percentuale pari al 2.3%. 

Il potenziamento della gamma di vetture compatte, con l’imminente lancio della CLA di nuova generazione ed il recente debutto della Classe B, dovrebbe garantire a Mercedes di tornare a crescere nel corso del 2019. Il prossimo appuntamento con i dati di vendita europei del brand tedesco è fissato per la metà del mese di febbraio con l’arrivo dei dati di vendita relativi al mese di gennaio ancora in corso.