Nuova Mercedes CLE prenderà il posto di diverse cabrio

Markus Schafer, capo della ricerca e sviluppo di Mercedes, ha confermato all’inizio di quest’anno che l’attuale gamma del brand tedesco è composta da troppi modelli, soprattutto decapottabili. Non è una un’ottima cosa in quanto tale segmento non sta registrando grosse vendite negli ultimi anni.

Di recente, sono emerse le prime foto spia di un nuovo modello scoperto della Stella di Stoccarda e, secondo Auto Express, arriverà sul mercato con il nome di Mercedes CLE. Le prime indiscrezioni circa l’esistenza della CLE sono emerse a metà dello scorso anno, ma ora abbiamo un’immagine più chiara di ciò che sarà grazie a una serie di nuove foto spia. Inizialmente, si pensava fosse la Classe C Cabrio, ma potrebbe trattarsi invece della nuova CLE.

Nuova Mercedes CLE, ecco i primi avvistamenti

Mercedes CLE: la nuova vettura potrebbe sostituire diverse decappottabili della Stella

Come suggerisce il nome, la gamma sarà costituita soltanto da cabriolet e coupé. Al momento, la priorità di Mercedes sono le convertibili in quanto tutte sono obsolete. Fino a poco tempo fa, la gamma di cabrio era composta da Classe C Cabrio, Classe S Cabrio, Classe E Cabrio, SLC, SL e AMG GT Roadster.

Sappiamo che la Mercedes SLC non riceverà un successore mentre Mercedes-AMG si sta occupando dello sviluppo della nuova generazione della SL che andrà a sostituire l’AMG GT Roadster. Probabilmente, il marchio di Daimler lancerà sul mercato una nuova versione della Classe S Cabrio.

Nuova Mercedes Classe C Cabrio prototipo video

Al momento restano in gioco soltanto Classe C e Classe E. La prima parte da 57.461 euro mentre la seconda da 64.805 euro (prezzi italiani). In questo momento ci sono un sacco di sovrapposizioni e sarebbe sicuramente molto più facile per Mercedes introdurre un unico veicolo così da coprire l’intero segmento.

Secondo le ultime indiscrezioni trapelate su Internet, la nuova Mercedes CLE arriverà nel corso del 2023 dopo la presentazione della nuova AMG SL. Purtroppo, non sono emerse ancora informazioni sulle caratteristiche ma possiamo ipotizzare l’utilizzo della piattaforma MRA II usata per le nuove Classe S e Classe C.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la Stella di Stoccarda potrebbe utilizzare un quattro cilindri con tecnologia ibrida plug-in oppure il nuovo sei cilindri in linea da 3 litri con tecnologia mild-hybrid.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!