in

Toto Wolff si lamenta dei commenti della Red Bull dopo Silverstone

Toto Wolff

Il Gran Premio di Gran Bretagna dello scorso weekend si è concluso con Max Verstappen nel muro degli pneumatici, Lewis Hamilton vincitore ma che ha ricevuto una penalità e una battaglia che è esplosa tra Red Bull e Mercedes. Tutto ciò ha portato anche ad attacchi razzisti nei confronti del pilota britannico.

Nel corso di un’intervista con Motorsport.com, Toto Wolff – capo di Mercedes-AMG Petronas F1 – ha rivelato che i commenti della Red Bull sull’incidente sono stati eccessivi. “Penso che tu possa capire che dal punto di vista dei concorrenti la situazione era sconvolgente. Posso capirlo. Tuttavia, il linguaggio che è stato usato, e rendendolo così personale, è stato un livello che non abbiamo visto in questo sport prima. Capisco il pregiudizio sull’incidente stesso e le emozioni di un padre, e probabilmente sarei lo stesso, ma userei un linguaggio diverso“, ha detto Wolff riferendosi al tweet di Verstappen in cui affermava che i festeggiamenti di Hamilton dopo il GP di Gran Bretagna erano antisportivi.

Red Bull Max Verstappen
Max Verstappen poco dopo l’incidente sul circuito di Silverstone

F1: Toto Wolff non è d’accordo con i commenti rilasciati dalla Red Bull dopo il GP di Gran Bretagna

Christian Horner, team principal della scuderia austriaca, ha definito la mossa di Lewis Hamilton su Max Verstappen “disperata e amatoriale“. Ha anche detto che la penalità inflitta al pilota della Mercedes F1 è stata inutile. A questo punto, la Red Bull sta valutando un’azione legale e vuole portare nuove prove davanti alla FIA per far escludere il sette volte campione del mondo per una gara.

Toto Wolff ha dichiarato nell’intervista che vuole ripristinare il rapporto con i suoi rivali. “Penso che una volta diminuite le emozioni, cercheremo di ripristinare il nostro rapporto professionale per il bene della Formula 1. Ma oltre a questo, non ci sono state discussioni, e non è necessario che ci siano“, ha detto il manager austriaco.

Alla domanda sulla potenziale azione legale contro Hamilton e Mercedes, Toto Wolff ha dichiarato che questa è la Formula 1 e niente di tutto questo lo preoccupa. Infine, la Red Bull si è arrabbiata anche del comportamento del numero uno che ha cercato di fare pressioni sul direttore di gara Michael Massi in favore di Lewis Hamilton.

Looks like you have blocked notifications!