Daimler perde un’altra causa per uso improprio di brevetti

Daimler logo

Con l’evoluzione tecnologica, le auto sono diventate ancora più smart e complesse da progettare rispetto a prima. Esempi sono i sistemi di infotainment che si sono evoluti nel corso degli anni per offrire sempre più funzioni avanzate. Alcuni addirittura acquistano la loro auto prendendo in considerazione più le funzioni smart offerte che le capacità di guida.

L’ultima prova di come le auto si siano evolute parecchio negli ultimi anni è la Mercedes Classe S 2021 annunciata ad inizio mese. Daimler ha creato una super berlina premium che vanta diversi schermi al suo interno, oltre a varie novità high-tech che pochi rivali possono eguagliare.

Daimler Sharp violazione brevetti
Daimler, Sharp cita in giudizio il gruppo tedesco per uso improprio di alcuni suoi brevetti

Daimler: il gruppo tedesco è stato citato di nuovo in giudizio ma questa volta da Sharp

Questa tendenza però potrebbe essere stroncata a causa dei problemi legali accumulati dalla casa automobilistica tedesca. Lo scorso agosto è emersa la notizia che Daimler aveva perso una causa contro Nokia. Il produttore finlandese ha citato in giudizio il marchio del gruppo tedesco molto tempo fa per l’uso improprio dei suoi brevetti. Oltre a questo, Nokia ha chiesto una grossa somma di denaro per il mancato pagamento dei suoi diritti.

Nelle scorse ore, Mercedes ha subito un’altra batosta dello stesso tipo ma questa volta da parte di Sharp. Secondo fonti, tra cui Automotive News, un tribunale tedesco ha stabilito che Daimler AG avrebbe utilizzato alcuni brevetti del produttore nipponico senza il suo permesso.

Nuova Mercedes Classe S

Ci sono alcuni sospetti che il produttore tedesco abbia operato senza pagare i diritti di proprietà intellettuale e tecnologica a Sharp. Se ciò non bastasse, il tribunale bavarese conferisce a quest’ultima azienda il potere di vietare la vendita di modelli in Germania che utilizzano la sua tecnologia.

Una di queste vetture sarebbe la nuova generazione della Mercedes Classe S in quanto incorpora la tecnologia mobile che apparirebbe tra i brevetti violati. Come nel caso di Nokia, però, è difficile portare a termine questa operazione. Il motivo è che il tribunale avrebbe imposto una garanzia di 5,5 miliardi di euro alla società giapponese. A questo punto dovremo attendere l’evoluzione degli eventi per vedere cosa accadrà alla Classe S W223.

Looks like you have blocked notifications!