Ad inizio dicembre, Mercedes ha diffuso un report dettagliato in merito ai risultati di vendita registrati nel corso dei primi 11 mesi del 2018. L’arrivo dei dati ufficiali relativi al mercato europeo per tutti i brand ci permette, quindi, di confermare, che il marchio tedesco è riuscito a conservare la leadership del settore premium europeo.

Tra gennaio e novembre, infatti, Mercedes ha venduto un totale di 802 mila unità vendute in Europa (paesi UE + Efta). Il dato si traduce, in termini percentuali, in un calo del 3.5% rispetto ai risultati ottenuti nel corso dello stesso periodo di tempo nel 2017. Da notare che il market share complessivo di Mercedes in Europa è pari al 5.5%, in calo dello 0.2% rispetto ai dati dello scorso anno.

Mercedes chiuderà il 2018 con poco meno di 900 mila unità vendute (circa 880 mila probabilmente) e con un calo di qualche punto percentuale rispetto ai dati dello scorso anno. Il risultato, per quanto negativo, permetterà alla casa tedesca di conservare la leadership nel settore premium. 

Alle spalle di Mercedes, infatti, troviamo BMW che ha venduto 750 mila unità nel 2018 con un calo dello 0.7%. Il marchio bavarese avvicina Mercedes ma è ancora decisamente lontano per poter tentare un sorpasso nel breve periodo. Da notare, in ogni caso, che grazie al marchio Mini, il gruppo BMW è davanti al gruppo Daimler per unità vendute (949 mila contro 849 mila).

In terza posizione troviamo Audi che si ferma a 679 mila unità vendute nel corso del 2018 registrando un forte calo (-11%) rispetto ai dati dello scorso anno. L’espansione della gamma non è sufficiente a garantire una crescita alla casa dei quattro anelli che deve fare i conti con un forte calo di vendite a novembre (-41%) legato probabilmente alla nuova normativa sulle omologazioni.

L’appuntamento con i dati completi del 2018 per Mercedes in Europa è fissato alle prime settimane del prossimo mese di gennaio.