Il Mercedes GLC continua a rappresentare uno dei punti di riferimento, a livello internazionale, della gamma di modelli Mercedes. Negli USA, in particolare, il GLC è un modello chiave per la casa tedesca anche considerando il fatto che il SUV va ad occupare uno dei segmenti di mercato più importanti in termini di volumi di vendita e profitti generati.

Mercedes ha chiuso in negativo il primo semestre del 2019 negli USA e parte di questo calo è legata proprio al calo del Mercedes GLC che ha raggiunto quota 33,906 unità vendute negli USA registrando un calo percentuale del 3.5%. Nonostante la riduzione dei volumi di vendita, il Mercedes GLC riesce a conquistare la leadership del suo segmento, superando l’Audi Q5 che aveva chiuso il 2018 in testa alla classifica di vendite grazie ad un secondo semestre straordinario.

Il Q5 ha chiuso il primo semestre del 2019 con un totale di 32 mila unità vendute ed una crescita percentuale del 10% rispetto allo scorso anno. In lizza per la conquista della leadership del segmento è anche il BMW X3 che raggiunge quota 32,127 unità vendute con una crescita percentuale del 30% rispetto ai risultati ottenuti nel corso del primo semestre dell’anno.

Da notare che anche la concorrenti dei marchi premium nipponici sono vicini alla leadership del Mercedes GLC con l’Acura RDX che si ferma a 30,181 unità vendute, registrando una crescita del +10.5%, e il Lexus NX che segue con 26,876 unità vendute ed un calo percentuale del 6.3%.

Le distanze tra i vari SUV di questo segmento sono molto ridotte. La leadership per il 2019 è, quindi, tutta da stabilire. Il secondo semestre ci dirà se Mercedes sarà riuscita a rafforzare la posizione del suo GLC, incrementando i volumi di vendita e conquistando il titolo di SUV medio più venduto in assoluto nel 2019 negli USA. Continuate a seguirci per saperne di più.