in

Mercedes Vision EQXX: anteprima a inizio 2022

La Mercedes Vision EQXX si paleserà per la prima volta a inizio 2022. Andiamo a vedere quali caratteristiche dovrebbe avere.

Mercedes logo

Mercedes-Benz vuole entrare nell’era completamente green. L’inventore dell’automobile punta a essere completamente elettrico entro il 2030. “EV Only” è il nome della nuova strategia che il boss di Daimler ha annunciato la scorsa settimana. Fedele alla propria storia, dove spesso il Costruttore tedesco ha anticipato i tempi e indicato la via alla concorrenza, l’intento è di essere precursori dei tempi pure in tale occasione. Del resto, quello che si prospetta è – per stessa ammissione dei portavoce della compagnia – una svolta importantissima, probabilmente la più importante dall’avvento dell’automobile.Ora scopriamo che anche un vero veicolo top di gamma dovrebbe essere parte dell’implementazione del piano. La stella a tre punte sta, infatti, attualmente lavorando alla Mercedes Vision EQXX

Mercedes Vision EQXX: il concept sta per essere svelato

Si tratta di una vettura elettrica con un’autonomia reale di oltre 1.000 chilometri. Ciò che può fare verrà successivamente trasferito alle prossime architetture dei mezzi Mercedes-Benz. Atteso da alcuni, il nuovo King of Range full electric non si è presentato all’IAA di settembre 2021. La Vision EQXX è comunque in arrivo: si paleserà al CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas il 3 gennaio 2022.

Autonomia di oltre 1.200 km?

La proposta dispone di un aspetto sportivo e aerodinamico. L’impressione è che dovrebbe coprire la distanza da Shanghai a Pechino con una carica della batteria – di poco superiore a 1.200 km – senza fermarsi per “ricaricare le pile”. Tuttavia, a quanto pare la Daimler non vede la soluzione per una maggiore autonomia in batterie più grandi, ma in una migliore aerodinamica, riduzione del peso ed efficienza. 

A tal fine, nella presentazione sono emerse ulteriori parole chiave: riduttori a due stadi, tensione di 800 volt e motori sincroni a magneti permanenti, che, a differenza delle unità asincrone, hanno richieste inferiori dal punto di vista energetico e spingono le prestazioni su un altro livello. L’obiettivo può essere così raggiunto? Il modello avrà la funzione di prototipo, che, qualora fornire ai tecnici le risposte desiderate, verrà preso a punto di riferimento per la gamma futura.

Looks like you have blocked notifications!