in

Daimler: misure speciali per contrastare il Covid

La Daimler sta mettendo in atto una serie di misure precauzionali per evitare il contagio da Coronavirus tra i propri lavoratori.

Daimler

Nella lotta contro il Coronavirus, il gruppo Daimler del Baden-Württemberg sta apparentemente controllando aree separate della mensa per i dipendenti vaccinati e guariti. Bosch e Porsche non hanno preso in considerazione un modello simile.

Dopo che il Rheinische Post ha riferito martedì, citando un sondaggio, che il personale di alcune aziende del Nord Reno-Westfalia, vaccinato e guarito dal Covid-19, sta ottenendo l’accesso ad aree mense o caffetterie dedicate, pure la Casa automobilistica Daimler si è detta favorevole all’idea di vagliare la soluzione. Attraverso tale provvedimento, la compagnia vorrebbe reagire al crescente numero dei contagiati a livello nazionale.

Daimler: aree mense separate per le persone vaccinate e guarite dal Coronavirus

Daimler

In queste aree speciali, probabilmente i dipendenti hanno occasione di sedersi insieme senza specifiche protettive, mentre chi non può essere vaccinato o non fornisce nessuna informazione sulle proprie condizioni di salute dovrebbe continuare a vivere con regole di distanza, maschere o in luogo separato. 

Stanno progettando un modello di sedile simile e attualmente hanno preso in considerazione fino a che punto possono implementarlo nelle mense degli stabilimenti, ha detto martedì una portavoce di Daimler quando gli è stato chiesto dei rapporti su archetipi analoghi in altre società. Stanno continuando a fare ogni sforzo possibile per contenere la diffusione del Coronavirus. Fino ad allora, le raccomandazioni generali sull’igiene dell’Organizzazione mondiale della sanità e del Robert Koch Institute presumibilmente troveranno sempre applicazione all’interno dell’impresa.

Bosch e Porsche: nessun nuovo regolamento previsto per le persone non vaccinate contro il Coronavirus

Mentre Daimler sta testando un modello simile, non importa per altre aziende del Baden-Württemberg. Al momento non ci sono considerazioni per aree mense separate, ha affermato mercoledì un portavoce del gruppo tecnologico Bosch all’SWR. Trattano tutti nella stessa identica maniera, ha aggiunto.

Qualsiasi componente dello staff è chiamato ad aderire alle misure di protezione complete, poiché non c’è distinzione. Poiché in tanti continuano a lavorare da casa, la fretta è comunque avvertita fino a un certo punto. Da giugno i collaboratori hanno la facoltà di portare con sé anche il cibo della mensa, in modo che sia ben distribuito.

Il gruppo è comunque in costante dialogo con i singoli comitati. Se ci sarà un nuovo regolamento ufficialmente valido, varrà pure per loro, ha dichiarato il portavoce Bosch.

Anche alla Casa automobilistica Porsche, secondo una portavoce, nelle mense ad oggi non si fa distinzione tra dipendenti non vaccinati e vaccinati o guariti”.

L’associazione dei datori di lavoro avverte di violazioni della protezione dei dati

L’associazione dei datori di lavoro Südwestmetall vede possibili vantaggi per le aziende attraverso aree mense separate se la regola della distanza viene parzialmente eliminata, ha affermato un esponente. Tuttavia, non si vede nessuna base di legge sulla conservazione dei dati in assoluta sicurezza, poiché i datori non sono autorizzati a interrogare sullo stato di vaccinazione del personale.

Looks like you have blocked notifications!