Aston Martin Valhalla: ecco la versione di produzione con V8 da 950 CV

Aston Martin Valhalla

Sono passati oltre due anni da quando Aston Martin ha annunciato il lancio di una nuova supercar, presentandola al Salone di Ginevra in forma di concept con il nome in codice di AM-RB 003. Poco fa, la casa automobilistica britannica ha svelato la versione di produzione con il nome di Aston Martin Valhalla.

Sebbene sia ancora un’auto elettrificata come la versione originale, sono stati apportati diversi cambiamenti molto importanti. Innanzitutto manca all’appello il motore V6 biturbo da 3 litri annunciato a marzo 2020 e prodotto interamente.

Aston Martin Valhalla
Aston Martin Valhalla profilo laterale

Aston Martin Valhalla: il V8 biturbo da 4 litri dovrebbe provenire da Mercedes-AMG

Questo è stato sostituito con un V8 biturbo da 4 litri montato posteriormente che molto probabilmente affonda le sue radici ad Affalterbach, dove risiede Mercedes-AMG, anche se nel comunicato stampa non viene indicato. Inoltre, è presente un albero motore piatto (flat-plane) e ciò conferma ancora di più la somiglianza con l’otto cilindri installato sotto il cofano della AMG GT Black Series.

La stessa casa automobilistica afferma che si tratta del motore V8 più avanzato, reattivo e dalle prestazioni più elevate mai montato su un’Aston Martin. Raggiunge i 7200 g/min, che è lo stesso dato proposto dal powertrain della Black Series di Mercedes-AMG.

Aston Martin Valhalla

Ad ogni modo, l’unità scarica l’intera potenza sulle ruote posteriori ed è abbinato a una coppia di motori elettrici (uno montato per ogni asse) capaci di sviluppare una potenza di 204 CV. In totale, la nuova Valhalla fornisce una potenza combinata di 950 CV e 1000 nm di coppia massima.

Il gruppo propulsore ibrido consente alla nuova supercar Aston Martin di impiegare soli 2,5 secondi per scattare da 0 a 100 km/h e raggiunge una velocità massima di 330 km/h. Ancora più interessante è il tempo sul giro previsto sul circuito del Nurburgring di soli 6 minuti e 30 secondi. Parliamo di 13 secondi in meno rispetto a quello ottenuto dalla GT Black Series.

Aston Martin Valhalla

Accanto all’intero gruppo è presente un cambio automatico a doppia frizione a 8 velocità sviluppatore e costruito esclusivamente per Aston Martin, con una particolare attenzione alle vetture ibride ad alte prestazioni. Viene fornito con un differenziale elettronico a slittamento limitato sull’asse posteriore e vanta una funzione di retromarcia che sfrutta i due motori elettrici. In questo caso, il peso è stato ridotto grazie all’eliminazione della tradizionale retromarcia.

La batteria installata a bordo della nuova Aston Martin Valhalla gli consente di percorrere soli 15 km in modalità full electric. Con il V8 biturbo non in funzione, la vettura sarà capace di raggiungere una velocità massima di 130 km/h. Il produttore britannico afferma che le emissioni combinate saranno inferiori a 200 g/km nel ciclo WLTP.

Infine, considerando le caratteristiche presenti a bordo (fra cui i due propulsori elettrici), il bolide di Aston Martin ferma l’ago della bilancia a meno di 1550 kg e inoltre il corpo con aerodinamica attiva gli consente di generare 600 kg a 241 km/h.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!