Bussink GT SpeedLegend: in arrivo una speciale versione della AMG GT R

Bussink GT SpeedLegend

Bussink GT SpeedLegend è il nome di un altro progetto interessante realizzato da Roland A. Bussink. Ne verranno realizzati soltanto cinque esemplari e tutti sono stati già venduti. Per chi non lo conoscesse, Bussink è un designer tedesco con una grande passione per le auto. Quando non è impegnato a progettare la prossima ruota panoramica, si dedica ad alcune attività legate al settore automotive.

Bussink è ormai da decenni uno dei migliori clienti della casa automobilistica tedesca e da molto tempo è membro dell’esclusivo club Circle of Excellence. La GT SpeedLegend è un’idea partita circa un anno e mezzo fa, ispirata alle SLR McLaren Stirling Moss e Mercedes F1.

Bussink GT SpeedLegend
Bussink GT SpeedLegend interni

Bussink GT SpeedLegend: Roland A. Bussink sta progettando una versione custom della AMG GT R

La Mercedes-Benz SLR McLaren Stirling Moss è stata la vettura che ha anticipato alcuni ultimi modelli come le Ferrari Monza SP1 ed SP2, l’Aston Martin V12 Speester e la McLaren Elva. Per realizzare il suo speciale progetto, Roland A. Bussink ha optato per la Mercedes-AMG GT R come vettura base. Si tratta di un modello la cui produzione è limitata a sole 750 unità in tutto il mondo e, a differenza della GT R Pro, dispone di una targa numerata speciale.

Il V8 biturbo da 4 litri presente sotto il cofano della roadster è in grado di sviluppare una potenza di 585 CV e 700 nm di coppia massima. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in soli 3,8 secondi mentre la velocità massima è pari a 319 km/h.

Bussink GT SpeedLegend

La GT SpeedLegend, secondo il creatore, dispone di un corpo dal peso inferiore di 100 kg ed è capace di erogare 862 CV. Prendendo in considerazione soltanto questi due numeri, ci aspettiamo una vettura molto più veloce rispetto alla GT R di serie. Inoltre, il creatore afferma che la vettura sarà utilizzabile su strada senza problemi.

Come la maggior parte delle speester, la Bussink GT SpeedLegend non dispone né di un parabrezza e né di montanti anteriori. Inoltre, è stato fatto largo uso della fibra di carbonio che aiuta a mantenere il peso basso. Forse il cambiamento più evidente è l’utilizzo di una barra denominata Speedbow che assomiglia a una Y e che va dal cofano ai poggiatesta.

Bussink GT SpeedLegend

Bussink afferma di aver incorporato dei sensori nella barra per questioni di sicurezza. Inoltre, al di sotto è presente una striscia a LED che funge da luce per la cabina quando necessario.

Roland A. Bussink ha incaricato HWA AG di realizzare la speciale Bussink GT SpeedLegend. Questa società con sede in Germania non è affatto estranea alle auto AMG. Infatti, Mercedes si è affidata ad essa per produrre la CLK GTR e la CLK DTM AMG.

Come anticipato ad inizio articolo, tutti e cinque gli esemplari della GT SpeedLegend sono stati già tutti venduti ma Bussink afferma che in futuro arriveranno altri progetti interessanti realizzati assieme alla società di ingegneria.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!