in

Horner, ennesima stoccata alla Mercedes: “Siamo superiori”

Chris Horner, team principal Red Bull, lancia l’ennesima frecciata alla Mercedes: sente che la sua scuderia si sia rivelata migliore.

Toto Wolff e Chris Horner

Due Gran Premi per dimostrare di essere i migliori, due Gran Premi per staccare il rivale. Non vedevano da tempo immemore una competizione serrata come quella tra la Red Bull di Chris Horner e la Mercedes. Sia il titolo costruttori che piloti rimangono aperti ad ogni scenario: appena cinque punti separano le due scuderie, otto, invece, le lunghezze tra Max Verstappen e Red Bull.

Horner stuzzica le frecce d’argento

Chris Horner

Dopo il Qatar, la competizione regina delle classi motoristiche farà tappa in Arabia Saudita e, quindi, ad Abu Dhabi. Gli indizi lasciano presagire una battaglia condotta sulla soglia dell’incertezza. Per la prima volta nell’era turbo-ibrida il dominio delle frecce d’argento è, infatti, seriamente messo in discussione. Non capitava da un’infinità, tanto che gli ultimi duelli serrati fino ad Abu Dhabi erano competizioni interne, tra Hamilton e Rosberg.

Dunque, è abbastanza scontato: la Red Bull ha già compiuto un lavoro eccellente nel rimandare la resa dei conti al gran finale. E lo sottolinea pure il team principal della squadra austriaca, Chris Horner, convinto di dirigere una squadra migliore della concorrente. Glielo lascia pensare il fatto di aver vinto più gare nel corso dell’attuale annata. Effettivamente, Verstappen e Perez hanno conquistato un maggiore numero di successi in confronto alla compagine di Brackley: 10 a 7.

Chris Horner

Interpellato dall’emittente britannica Channel 4, Horner ha espresso la massima soddisfazione per essere giunti a giocarsi fin qui l’alloro iridato, facendo eco ai commenti di Max Verstappen alla vigilia della corsa in Brasile, sul circuito di Interlagos. Per loro costituisce già un privilegio aver spinto la Mercedes a giocarsi i titoli fino ad Abu Dhabi. Nessuno c’era mai riuscito in questo ciclo regolamentare.

Conquistare pure uno solo dei due titoli in palio rappresenterebbe un risultato straordinario, ha osservato. Sulla carta il tracciato di Gedda pare favorire la macchina supersonica di Hamilton, tuttavia Horner non sventola bandiera bianca. A livello di velocità di punta erano competitivi in Qatar ed in linea con gli antagonisti anglo-tedeschi, il che dà loro fiducia.

Looks like you have blocked notifications!