in

Verstappen: “Hamilton baronetto? Mi basta il titolo di campione”

Max Verstappen ha liquidato con una battuta il conferimento del titolo di baronetto a Hamilton: gli basta il titolo di campione iridato.

Hamilton e Verstappen

He did it. Max Verstappen è riuscito nell’impresa di porre fine al monopolio Mercedes in Formula 1 e salire sul trono. L’alfiere della Red Bull ha conquistato il suo primo titolo mondiale ad Abu Dhabi, favorito anche da una serie di episodi fortunati e un lavoro impeccabile del gregario di lusso Carlos Perez. Per lui si è dunque conclusa nella maniera migliore una stagione di continui scontri con Hamilton. L’apoteosi di un campionato partito sotto le avvisaglie ideali e, dunque, reso più complicato dal ritorno di Lewis Hamilton nella seconda parte. Un duello serratissimo, movimentato da scontri sul circuito senza esclusione di colpi. I complimenti di Sir Lewis al collega hanno suggellato la pace e archiviato un torneo come non se ne vedevano da anni in pista.

Verstappen: la battuta sul titolo di baronetto

Hamilton e Verstappen

Proprio a distanza di qualche giorno Hamilton ha ricevuto la nomina a baronetto nella cornice di Buckingham Palace. Una nomina di cui Verstappen non si potrà fregiare, in quanto non può diventare Sir nei Paesi Bassi. Ma, in fondo – ha ironizzato Max – non è necessario: di professione fa il pilota e la corona di Campione del Mondo di Formula 1 gli basta.

Il 24enne conta di ritrovare il sette volte iridato in pista pure nel 2022, malgrado Toto Wolff abbia rilasciato delle dichiarazioni sibilline a riguardo. Alla luce dell’amara delusione consumatasi sul circuito di Yas Marina, il team principal della scuderia anglo-tedesca ha usato toni duri nei confronti della FIA e il responsabile della Direzione di Gara, vale a dire Michael Masi.

Arrivederci al 2022

Hamilton e Verstappen

Sulla prosecuzione della carriera di Hamilton l’olandese si è detto fiducioso. Si aspetta di ritrovarlo in griglia di partenza, certi commenti a caldo ci stanno ma spera di incontrarlo nuovamente nel 2022. Il loro rapporto alla fine lo considera buono. Naturalmente, tra i due si sono verificati dei momenti di tensione, in cui si sono arrabbiati l’uno con l’altro, ma anche dei duelli avvincenti, bei sorpassi. In definitiva, regna il rispetto tra di loro.

Nonostante la sua giovanissima età, si era mormorato di un clamoroso ritiro pure dello stesso Verstappen, a seguito del titolo tanto inseguito e agognato. C’era chi – alla luce delle esternazioni del driver – ipotizzava rappresentasse la chiusura del cerchio, da cui l’idea di abbandonare le scene. E, invece, Verstappen ha espresso la massima felicità su dove si trova: confida di andare avanti a svolgere questo mestiere per altri 10-15 anni.

Looks like you have blocked notifications!