Dopo diversi aggiornamenti applicati al modello precedente negli ultimi anni, il Mercedes Classe G ha ottenuto finalmente una nuova generazione. Come potete ben immaginare, quindi, il fuoristrada tedesco è pieno zeppo delle ultime tecnologie sviluppate da Affalterbach.

Il modello più potente della gamma è il Mercedes-AMG G 63. Quest’ultimo può essere identificato facilmente per via di alcuni aggiornamenti visivi come la tipica griglia frontale con barre verticali e il design complessivo molto più sportivo. Tuttavia, quello che conta di più si trova sotto il cofano. Nello specifico, c’è un motore V8 biturbo da 4 litri che sviluppa una potenza di 585 CV e 850 nm di coppia massima.

Mercedes-AMG G 63 2019

Mercedes-AMG G 63: l’aggiornamento più importante è il motore V8 biturbo da 4 litri

Abbinato a un cambio automatico a 9 rapporti, il propulsore permette al 4×4 di scattare da 0 a 100 km/h in soli 4,4 secondi e raggiunge una velocità massima di 220 km/h che può arrivare a 240 km/h con il pacchetto AMG Driver.

Il Mercedes-AMG G 63 è pur sempre un G-Wagen, quindi può essere usato senza problemi fuori strada, ovviamente se non si ha paura di graffiare o ammaccare la carrozzeria. Il veicolo del marchio tedesco mette a disposizione diverse modalità di guida fra cui scegliere. Tuttavia, il luogo in cui risplende di più è l’asfalto.

Mercedes-AMG G 63 2019

Il bilanciamento del peso e la maneggevolezza sono due dei tanti aspetti positivi proposti dal Mercedes-AMG G 63. Ci sono, però, un paio di svantaggi. Il primo è il prezzo che parte da 156.490 euro in Italia e da 147.500 dollari negli Stati Uniti mentre il secondo è che i passeggeri posteriori potrebbero non avere molto spazio a disposizione per le gambe nonostante ce ne sia di più rispetto al modello precedente.

Per maggior informazioni, date un’occhiata alla recensione di Roadshow.