Mercedes-AMG G 63 diventa un veicoli a sei posti grazie a Hofele

Mercedes-AMG G 63 Hofele

Con 35 anni di esperienza alle spalle, Hofele ha realizzato alcuni body kit davvero interessanti. Il loro livello di dedizione e maestria li ha portati a essere nominati partner ufficiale di Mercedes nel 2018. Negli ultimi mesi, la società di tuning ha realizzato delle versioni personalizzate di alcuni veicoli della Stella di Stoccarda come il GLE Coupé oppure il GLS.

In questo articolo, però, vi parleremo di uno degli ultimi progetti realizzati da Hofele che riguarda il Mercedes-AMG G 63. Il tuner ha applicato una serie di modifiche che lo fanno sembrare il Darth Vader dei SUV.

Mercedes-AMG G 63 Hofele
Mercedes-AMG G 63 by Hofele interni

Mercedes-AMG G 63: Hofele presenta un body kit per il SUV che lo trasforma in un sei posti

Dallo stabilimento produttivo, il G 63 esce con un V8 biturbo da 4 litri capace di sviluppare una potenza di 585 CV a 6000 g/min e 850 nm di coppia massima a 2500 g/min. Accanto al prestante propulsore troviamo il cambio AMG SpeedShift TCT e il sistema di trazione integrale 4Matic.

Secondo i dati forniti dalla casa automobilistica tedesca, l’iconico fuoristrada di Affalterbach riesce a scattare da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi. Il SUV è seduto su un set di cerchi in alluminio da 20″ abbinati a un impianto frenante di prima qualità presente su tutti e quattro i lati. Infine, il G 63 vanta un passo di 2890 mm e un prezzo di partenza che supera i 165.000 euro in Italia.

Mercedes-AMG G 63 Hofele

Il body kit realizzato da Hofele è composto da diverse parti aftermarket che donano al SUV un aspetto davvero aggressivo per eguagliare la potenza nascosta sotto il cofano motore. Possiamo notare un grosso paraurti anteriore rifinito con fibra di carbonio così come il badge di Hofele che prende il posto della stella a tre punte.

Troviamo anche dei grossi parafanghi in fibra di carbonio su ciascun lato assieme a una barra luminosa a LED nascosta sopra il parabrezza. I cerchi originali sono stati sostituiti da unità da 24″ con 10 serie di raggi. Sulla parte posteriore, la società di tuning ha installato un alloggiamento per la ruota di scorta in fibra di carbonio. Completano le modifiche esterne, i gradini laterali controllabili elettronicamente in modo da permettere un accesso facilitato all’abitacolo.

Ultimo ma non meno importante dettaglio, il layout degli interni del Mercedes-AMG G 63 è stato convertito dalla configurazione standard a due file, a sei posti distribuiti su tre file. Naturalmente, troviamo una serie di materiali di prima qualità sparsi in tutto l’abitacolo come i rivestimenti in alcantara e le finiture in fibra di carbonio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!