Mercedes-AMG G 63: Mansory svela un’altra versione modificata del SUV

Mercedes-AMG G 63 Mansory celeste

Mansory è senza dubbio una delle società di tuning più attive del settore visti i tantissimi progetti custom presentati nelle ultime settimane. Il più recente riguarda ancora una volta il Mercedes-AMG G 63 di nuova generazione che viene mostrato in una colorazione esterna davvero particolare chiamata China Blue.

Come è possibile vedere nelle foto, questo colore è stato applicato a quasi tutto l’esterno del prestante fuoristrada. Inoltre, il tuner ha modificato la larghezza del SUV e ha aggiunto un cofano motore in fibra di carbonio, uno spoiler sul tetto, delle luci aggiuntive e ha modificato le fiancate e i paraurti anteriore e posteriore, così come il copriruota di scorta con il logo Mansory presente sul portellone posteriore.

Mercedes-AMG G 63 Mansory celeste
Mercedes-AMG G 63 by Mansory profilo laterale

Mercedes-AMG G 63: questo nuovo progetto di Mansory spicca per il suo particolare celeste

Altre caratteristiche che portano la firma del tuner sono i terminali di scarico laterali e i cerchi che appartengono alla serie N. 80 del preparatore tedesco e sono da 23”. Sono neri con motivo a raggi a Y e abbinati a pinze freno rosse e pneumatici Continental Sport Contact 6 295/35 su entrambi gli assi.

Solitamente, quando Mansory modifica un veicolo, applica dei cambiamenti anche all’abitacolo. Tuttavia, questo Mercedes-AMG G 63 non può essere ammirato dall’interno in quanto non è stata condivisa alcuna immagine. Di conseguenza, molto probabilmente è rimasto originale.

La stessa cosa anche vale anche per il motore V8 biturbo da 4 litri nascosto sotto il cofano del G 63 che dovrebbe essere rimasto originale. Tale unità, quindi, è capace di sviluppare 585 CV di potenza e 850 nm di coppia massima e permette al SUV di Affalterbach di impiegare 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!