in

Mercedes-AMG GLS 63: un look inedito con Larte Design

La factory Larte Design, già al lavoro in passato sui modelli della stella a tre punte, reinterpreta Mercedes-AMG GLS 63.

Mercedes-AMG GLS 63

Larte Design dà il via al mese di novembre annunciando il suo nuovo kit carrozzeria per la Mercedes-AMG GLS 63. Il pacchetto immesso in vendita, chiamato “Winner”, dispensa un look più aggressivo per il lussuoso SUV di punta del marchio della stella a tre punte. La compagnia specializzata nel tuning non è più un estraneo quando si tratta di mettere a punto veicoli della Casa automobilistica. Anzi, diciamo che gli addetti operanti al suo interno ci hanno preso decisamente gusto. Del resto, le sue creazioni erano già state accolte tra applausi e squilli di tromba dai fan del colosso tedesco.

Nonostante non sia mai facile porre mano sulle vetture del costruttore, vuoi per lo stile inconfondibile, vuoi per qualità raggiunta già dalle versioni di partenza, è naturale temere di rovinare gli eccellenti lavori eseguiti a Stoccarda. Insomma, non è da tutti trovare dentro di sé lo spirito di intraprendenza e la forza di volontà per rielaborarli. Un requisito fondamentale è l’elevata competenza dei meccanici, abituate a trattare certe “bambine”, che sanno essere pure un po’ dispettose se sottoposte alle cure di professionisti sbagliati. Questo rappresenta perlomeno lo scoglio iniziale, visto che, se poi ci prendi la giusta confidenza, ne escono delle proposte a loro volta di notevole fattura, degne rivisitazioni delle forme canoniche.

Mercedes-AMG GLS 63 by Larte Design: i componenti modificati

Mercedes-AMG GLS 63

Nel caso di Larte Design è impossibile dimenticare gioiellini del valore di AMG GT 43 4 Porte, GLE SUV e coupé e pure la Classe V. Sulla falsariga delle precedenti opere, il pacchetto GLS è limitato unicamente ai ritocchi estetici, evidenziati da elementi in fibra di carbonio sparsi qua e là. Tra le componenti dello Sport Utility Vehicle modificati, spiccano il cofano, le calotte degli specchietti laterali, i parafanghi estesi con prese d’aria integrate, le minigonne laterali, il diffusore posteriore e lo spoiler sul tetto posteriore, ognuno rigorosamente realizzato in tale materiale. 

In seconda istanza, il tuner ha stabilito di apporvi la ciliegina sulla torta, nella fattispecie costituita da un nuovo set di ruote da 23 pollici con pneumatici high-performance 295/35/ZR23. E, laddove ciò non soddisfi i palati più fini, è concesso in optional il ricorso a cerchi dalle dimensioni di 24 pollici.  

Fibra di carbonio a iosa

L’impiego della fibra di carbonio è un must per tantissimi marchi di auto. Ma per quale ragione cattura così l’attenzione? Qual è il valore aggiunto rispetto alle soluzioni old school? L’argomento meriterebbe un articolo distinto e sarebbe ancora più opportuno se a parlarne fosse del personale specializzato nel campo. Senza andare troppo nel complicato, la fibra di carbonio si caratterizza per la leggerezza, la resistenza e l’aspetto affascinante, dettato dalla trama delle microscopiche fibre che lo compongono: i compositi a base di carbonio possiedono una lunga serie di pregi.

Da qui l’interesse puntualmente riscosso dai Costruttori o dai tuner nel momento di adottarla in maniera mercata. Il bodykit “Winner” ne porta in quantità industriale. È praticamente ovunque pensi o non pensi possa essere appropriato. La tuning house con sede negli Stati Uniti, in Germania e in Russia, si adatta alla Mercedes-AMG GLS 63 con le opzioni vagliate. Qualsiasi dettaglio cromato è scomparso dalla parte anteriore. Invece, tutto è diventato nero. C’è peraltro un cofano personalizzato in fibra di carbonio, con powerdome che seguono trame diverse. Il logo Larte Design compare nella griglia del radiatore, ora con lamelle verticali in fibra di carbonio.

Di lato, le prese d’aria attirano gli sguardi, e contribuiscono a generare curiosità le minigonne laterali e i cerchi da 23 pollici con gomme ad alte prestazioni 295/35/ZR23. Sono disponibili anche quelli più grandi, da 24 pollici.

Il nuovo diffusore d’aria è apparso nel retro e c’è pure un sacco di fibra di carbonio sempre nella zona posteriore. Nel complesso, il veicolo abbandona qualsivoglia compromesso, fedele a sé stesso ed espressione di un’immagine che piace o non piace. Non raccoglie reazioni tiepide: o lo si approva in termini entusiastici oppure lo si critica, ricorrendo alla medesima enfasi.

Mercedes-AMG GLS 63: le performance non si toccano

Come accennato in precedenza, il package non conferisce alcun aumento delle prestazioni all’AMG GLS. D’altronde, va rimarcato che il V8 biturbo da 4,0 litri del SUV eroga già abbastanza potenza. Tuttavia, non abbiamo idea se le sostituzioni in fibra di carbonio abbia avuto delle ripercussioni in negativo a livello prestazionale. Di certo, Larte non ha interferitono direttamente con il propulsore del SUV da battaglia. Quindi, viene ancora fornito con il V8 biturbo AMG da 4.0 litri che sprigiona 612 cavalli e 850 Nm di coppia motrice massima. Un cambio automatico a nove rapporti e il sistema di trazione integrale 4MATIC+ trasferiscono il quanto su entrambi gli assi. 

Il mezzo raggiunge di norma i 100 km/h in 4,2 secondi da fermo e una velocità di punta di 280 km/h. Ma, a costo di ripeterci, considerando tutti gli add-on in fibra di carbonio, che ovviamente riducono il peso, essi potrebbero anche ridurre un po’ i valori di sprint e velocità massima. L’auto nella foto è stata ritirata in Germania. Un cliente della Repubblica Ceca è il fortunato possessore del “Winner” di Larte Design. La factory non ha fornito nessun genere di dettaglio sui prezzi per la personale interpretazione della Mercedes-AMG GLS 63. Di conseguenza, chiunque fosse interessato a piazzare un ordine è tenuto a contattare direttamente i responsabili mediante il sito web e i numeri di contatto ufficiali forniti per domande e ordini.

Chi è Larte Design Company

Larte Design Company è stata fondata nel 2012 e da lì in avanti è iniziata la sua storia di successo. Ora l’azienda ha diverse filiali, tra cui Russia, Stati Uniti e Germania. La manifattura aziendale si estende su una superficie di 2480 mq e conta circa 40 dipendenti altamente qualificati e professionali. Si occupa di ciascuna fase in prima persona: dal layout alla fabbricazione delle parti, i passaggi si svolgono presso lo stabilimento, che, ovviamente, garantisce un controllo di alta qualità dei progetti.

Oggi il portafoglio della società annovera più di 20 creazioni per brand famosi come Mercedes-Benz, Infiniti, BMW, Maserati, Range Rover, Lexus, Tesla. La GLS 63 è una prova eloquente della capacità di spingersi, in ogni occasione, oltre i propri limiti.

Looks like you have blocked notifications!