in

Mercedes-AMG One: prototipo ancora immortalato [VIDEO]

Il prototipo della Mercedes-AMG One è stato nuovamente filmato su strada, mentre i tempi di attesa per l’uscita paiono allungarsi sempre più.

Mercedes-AMG One

È corretto affermare che Mercedes-Benz AMG One abbia puntato fin troppo in alto nel momento in cui ha deciso per la prima volta di montare un moderno motore di Formula 1 in un mezzo da strada. L’hypercar di AMG, alimentata da un sofisticato sistema ibrido, fondato un V-6 turbocompresso dell’era attuale della competizione regina del motorsport, come componente a combustione interna, dovrebbe iniziare la produzione intorno alla metà del 2022, ha comunicato la società ad Autocar. Ricordiamo che l’auto è stata inizialmente mostrata in quanto concept al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte 2017, originariamente con un lancio pianificato per il 2019. Dopo che il 2019 è arrivato senza lasciare traccia, la data della commercializzazione è stata posticipata al 2020 e poi di nuovo al 2021. Ora, evidentemente, tocca lasciar passare un altro anno.

Mercedes-AMG One: peggio di Godot

Mercedes-AMG One

A dire il vero, la pandemia ha sicuramente messo i bastoni tra le ruote. E ottenere il motore F1 del veicolo adatto al servizio stradale non è un compito facile, anzi. Un compito reso più arduo dallo standard sulle emissioni WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure) entrato in vigore in Europa 2019, uno standard più rigoroso rispetto al New European Driving Ciclo (NEDC) sostituito. Per soddisfarlo, si pensa che AMG abbia avuto bisogno, tra le varie cose, di vari sistemi di trattamento dei gas di scarico.

E anche senza il problema delle emissioni, trapiantare il cuore di una monoposto da F1 (e farlo funzionare) in un’auto stradale è di per sé un’impresa monumentale. Normalmente, conta un team di ingegneri addetti a controllarlo 24 ore su 24. Ad esempio, poiché la soglia di tolleranza è parecchio limitata, normalmente non può essere avviato finché non viene portato a una temperatura di circa 80 gradi Celsius, ricavati facendo circolare il liquido di raffreddamento riscaldato attraverso il motore e i radiatori. Deve quindi esserci un processo manuale affinché l’olio possa filtrare completamente, prima di disporre l’accensione. Detto ciò, non sorprende constatare che avrà appena 50.000 chilometri di durata, dopodiché sarà necessario il cambio.

Le nuove immagini

Nel caso l’avessi dimenticato, la One è spinta dal motore utilizzato nelle macchine di F1 vincitrici del campionato di AMG, quelle del 2015, a voler essere precisi. È un V-6 turbo da 1,6 litri da 11.000 giri/min e un generatore elettrico allestito sul turbo. Nella One sono presenti tre unità aggiuntive, di cui una equipaggiata sul motore e ulteriori due sull’asse anteriore, per formare un sistema di trazione integrale. La potenza combinata è superiore a 1.000 CV. La particolare configurazione rende possibile pure la guida a zero emissioni, malgrado una stima dell’autonomia non sia chiara sicché non vi sono dettagli sulla dimensione della batteria adottata.

Le precedenti note diramate sulle performance includono un’accelerazione da 0 a 200 km/h e una velocità di punta di oltre 350 km/h. Solo 275 esemplari sono destinati a essere costruiti e il modello è già andato sold-out. Detto ciò, un video pubblicato dal canale EMS Nordschleife TV ritrae la Mercedes-AMG One in azione, fra cui un prototipo con il rivestimento mimetico ufficiale. I progressi compiuti in termini di rumorosità appaiono netti.

Looks like you have blocked notifications!