Mercedes EQA prototipo foto spia

Un prototipo completamente camuffato della seconda generazione del Mercedes GLA è stato catturato in un parcheggio sotterraneo a Stoccarda, connesso a una colonnina di ricarica pubblica per veicoli elettrici.

Anche se potrebbe trattarsi della versione ibrida plug-in, in precedenza è stato riportato che la casa automobilistica tedesca potrebbe sfruttare la popolarità e la praticità del GLA, piuttosto che offrire una versione completamente elettrica della Classe A, per dare vita alla nuova Mercedes EQA.

Mercedes EQA prototipo foto spia
Mercedes EQA prototipo frontale

Mercedes EQA: il primo presunto avvistamento della nuova compatta elettrica

Come risultato, si otterrebbe un veicolo dotato di una linea del tetto più alta che potenzialmente darebbe più spazio sotto i sedili alle batterie senza impattare sull’abitacolo. Seguendo la recente line-up del brand tedesco, la gamma EQ è composta attualmente dall’EQC (il primo modello full electric della Stella di Stoccarda) ma presto arriverà anche l’EQB basato sul GLB.

Il concept presentato al Salone di Francoforte 2017 era una berlina a tre porte. Tuttavia, il modello di produzione potrebbe prendere diversi spunti visivi fra cui la griglia anteriore oscurata e la fascia frontale unica, insieme ai gruppi ottici anteriori e posteriori realizzati su misura.

Mercedes EQA prototipo foto spia
Mercedes EQA prototipo, durante la fase di ricarica

L’anno scorso, Mercedes ha confermato che costruirà la sua berlina elettrica EQA nello stabilimento di Hambach, in Francia, dove attualmente vengono assemblate le vetture elettriche di Smart in seguito all’investimento di 500 milioni di euro.

La vettura d’ingresso alla gamma Mercedes EQ verrà venduta a partire dal 2020 e dovrebbe garantire un’autonomia di 400 km. La vettura ha l’obiettivo di scontrarsi sul mercato con la BMW i3. Dieter Zetsche, capo di Mercedes, ha dichiarato che la gamma EQ sarà composta da diversi veicoli e uno di questi sarà un’auto compatta.

Mercedes sta spingendo fortemente per migliorare la produttività della sua rete globale di impianti. Ad esempio, il sito di Hambach si sta specializzando nella produzione di veicoli elettrici con l’obiettivo di aiutare il marchio ad accrescere i suoi numeri di produzione dei veicoli elettrici senza influire sulla fornitura di modelli a benzina e diesel.

La base di partenza della Mercedes EQA sarà una nuova piattaforma per veicoli elettrici sviluppata dalla Stella a tre punte per l’uso in tutti i modelli EQ in arrivo. Conosciuta internamente con il nome in codice EVA (Electric Vehicle Architecture), è stata concepita per permettere la costruzione di nuovi modelli assieme a quelli convenzionali assemblati negli stessi stabilimenti che si occupano della produzione di Classe A, Classe B, CLA, CLA Shooting Brake e GLA.

Il concept della vettura è stato presentato con una carrozzeria a tre porte. Tuttavia, addetti ai lavori hanno riportato in precedenza che la versione di produzione potrebbe adottare un layout a cinque porte e degli interni molto più grandi rispetto all’attuale Classe A. Proprio come visto sull’EQC, anteriormente troviamo un pannello nero illuminato che incorpora degli speciali fari laser. Tale caratteristica permette di differenziare fin da subito il modello delle altre compatte del brand tedesco.