Allison: “Gran parte dell’aerodinamica del 2021 continuerà nel 2022”

James Allison
James Allison

James Allison, direttore tecnico Mercedes in Formula 1, è convinto che ciò che accadrà nelle stagioni 2020 e 2021 segnerà l’inizio del 2022, poiché i nuovi regolamenti mantengono molti aspetti comuni in termini aerodinamici rispetto alle attuali monoposto.
Allison riconosce che è un regolamento molto strano e che l’attuale livello di prestazioni sarà decisivo per le auto del 2022, perché il congelamento concordato per la prossima stagione costringerà le squadre a correre praticamente con auto attuali.

“Ci sono cose dietro questo regolamento – per quanto riguarda la scala delle prestazioni – che sono piuttosto strane. Il regolamento verrà introdotto la prossima stagione e inizierà nel 2021, ma considera cosa accadrà: nel 2021 prenderemo tutte le auto che sono state congelate del 2020 “, ha detto Allison sul podcast della F1 Nation.

“Il nostro obiettivo principale del lavoro nel 2021 sarà preparare la nuova generazione di automobili per il 2022. Gran parte dell’aerodinamica su cui puoi investire nel 2021 continuerà nella stagione successiva, quindi la quantità di aerodinamica che puoi avere nel 2022 sarà determinato dalla tua bravura nel 2020 “, ha aggiunto.

Insieme a questo nuovo regolamento, anche la seconda riduzione del massimale del bilancio è stata molto rilevante, ridotta a 145 milioni di dollari – circa 128 milioni di euro al cambio attuale – qualcosa che colpisce le grandi squadre molto più di quelle che operano in un livello più simile.

“Quando il limite di budget è stato proposto per la prima volta, è stato portato a un livello così alto che molti team sulla griglia non potevano sognare di raggiungere quel limite, quindi non era realistico. L’introduzione dell’ATR – regolamento sui test aerodinamici – è un meccanismo che consente di raggiungere un certo grado di competitività che non potevano acquistare con il loro budget perché era troppo piccolo “.

“Quindi c’è un po’ di logica, ma quando riduci così tanto, vedi che i team che erano in difficoltà prima avranno ora un vantaggio e quelli che si trovavano in una posizione migliore avranno molti problemi”, ha aggiunto. Ma nonostante tutto, questo nuovo regolamento non limita l’innovazione, anzi il contrario, poiché porterà le squadre ad avere una maggiore creatività per alleviare i problemi offerti dalle restrizioni rispetto a coloro che sono stati meno colpiti.

“Indipendentemente dal livello di test aerodinamici che potresti avere, dal livello che è, dai tentativi che puoi fare o dal CFD che puoi utilizzare, l’iniziativa per essere innovativi sarà sempre presente, quindi non è qualcosa che va contro l’innovazione. Ciò che fa è portare più opportunità al team che ha più test aerodinamici rispetto a quelli che sono più limitati, che saranno quelli che dovranno lavorare in un modo molto più intelligente per mantenere le prestazioni relative con quelli che sono stati meno limitati “, Allison ha espresso prima di concludere.

Ti potrebbe interessare: James Allison, stratega capo della Mercedes, ha ammesso che il suo team sperava in qualcosa di meglio a SPA

Looks like you have blocked notifications!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI