Bussink GT R SpeedLegend: ecco dal vivo uno dei soli cinque esemplari realizzati

Bussink GT R SpeedLegend live

Un po’ di tempo fa abbiamo riportato che Roland A. Bussink ha incaricato HWA AG di realizzare il suo ultimo interessante progetto che prende il nome di Bussink GT R SpeedLegend. In sostanza, la Mercedes-AMG GT R Roadster è stata trasformata in una speedster e prodotta in soli cinque esemplari, già tutti esauriti.

Per chi non lo conoscesse, Bussink è un designer di prodotti dalla Germania con una grande passione per le auto. Quando non è impegnato nella progettazione della prossima ruota panoramica, Bussink si dedica alle vetture e ad altre iniziative di beneficenza. Da diversi anni è uno dei migliori clienti di Mercedes e da tempo membro dell’esclusivo club Circle of Excellence.

Bussink GT R SpeedLegend live
Bussink GT R SpeedLegend tre quarti posteriore

Bussink GT R SpeedLegend: Varryx ci mostra in azione un esemplare della speedster

La speciale GT R SpeedLegend è stata un’idea partita un anno e mezzo fa e si ispira alle vetture SLR Stirling Moss e di Formula 1 di Mercedes. La SLR Stirling Moss ha dato inizio alle moderne speedster come le Ferrari Monza SP1 ed SP2, McLaren Elva e Aston Martin V12 Speedster.

Bussink ha optato per la AMG GT Roadster come base di partenza in quanto è limitata a soli 750 unità in tutto il mondo e, a differenza della GT R Pro, viene fornita con una targa e un numero speciale. Sotto il cofano è stato mantenuto il motore V8 biturbo da 4 litri del modello originale che di serie sviluppa 585 CV e 700 nm di coppia massima. Questi numeri permettono alla roadster di impiegare soli 3,8 secondi per scattare da 0 a 100 km/h e di raggiungere una velocità massima di 319 km/h.

Bussink GT R SpeedLegend live

La Bussink GT R SpeedLegend, però, pesa 100 kg in meno e offre una maggior potenza pari a 850 CV. Ciò significa che dovrebbe essere molto più veloce della GT R Roadster originale, oltre al fatto di essere completamente legale su strada.

Come la maggior parte delle Speedster, la GT R SpeedLegend non dispone né del parabrezza né dei montanti anteriori. Inoltre, è stato fatto largo uso della fibra di carbonio per mantenere basso il peso.

Bussink GT R SpeedLegend live

Uno degli elementi più caratteristici di questa vettura è lo Speedbow realizzato su misura che somiglia a una Y e va da cofano a poggiatesta. Bussink afferma di aver incorporato dei sensori nello Speedbow per motivi di sicurezza e una striscia a LED al di sotto che funge da fonte di luce nell’abitacolo quando necessario.

Come detto ad inizio articolo, HWA AG è stata incaricata della produzione della Bussink GT R SpeedLegend. Vi lasciamo con un video pubblicato su YouTube da Varryx in cui è possibile apprezzare dal vivo uno dei cinque esemplari della speedster.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!