Daimler e Geely insieme per le auto ibride 

daimler geely

Daimler e Geely insieme per le auto ibride. Più precisamente, per lo sviluppo di una nuova generazione di motori a benzina da impiegare sulle ibride. Lo dice la Reuters, che è ripresa da Automotive News. La conferma arriva dal Gruppo teutonico: il target è quello di sviluppare motori endotermici efficienti da utilizzare su ibridi delle due aziende.

Daimler e Geely insieme per le auto ibride: Europa e Cina

Queste nuove unità saranno create in Europa e in Cina. La classica sinergia per abbattere i costi di sviluppo. Perché risparmiare, specie di questi tempi, è un imperativo. Due i motivi: uno, gli investimenti fortissimi nelle elettriche al 100% (anche per scampare le multe Ue a chi fa auto troppo inquinanti); due, la pandemia di Covid, che fa sempre più paura. Con un calo delle vendite a ottobre 2020 del 7% nel Vecchio Continente: situazione drammatica. Comunque, Daimler ha già un accordo analogo con Renault. E adesso? Con  la nuova collaborazione con il Gruppo cinese, magari la partnership con i francesi verrà rivista.

Li Shufu lo aveva detto a maggio 2020: desiderava ampliare la collaborazione

Ricordiamo che nel 2018 il fondatore di Geely, Li Shufu, ha acquistato quasi il 10% del capitale Daimler. Mentre da parte sua i tedeschi hanno venduto allo stesso Shufu il 50% di Smart, il cui futuro prevede la costruzione di sole auto elettriche prodotte in Cina. Già a maggio 2020, il patron di Geely disse che avrebbe voluto ampliare maggiormente la collaborazione con Daimler, di cui è il primo azionista.  Infattu, lo shopping del magnate cinese è iniziato nel 2010, con l’acquisizione di Volvo, ex proprietà di Ford. Da quella data la Casa svedese ha spiccato il volo. Nel 2018, invece, Geely è diventata maggior azionista di Daimler, rastrellandone azioni per 7,5 miliardi di euro. Ma con l’automotive, Li Shufu vuole volare, non speculare: lo dimostra il caso Volvo.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI