Allo scopo di migliorare la fornitura di parti nei servizi post-vendita, il produttore di veicoli commerciali Daimler Trucks North America prepara un progetto in Messico per espandere i suoi magazzini regionali. Claudio de la Peña, direttore delle vendite e del marketing dell’azienda, ha dichiarato che la novità principale sarà rappresentata dal centro di distribuzione di San Luis Potosí, ma ne sarà aperto uno in più anche a Città del Messico. La prima fase di questa estensione avrà luogo entro il 2020 ed è destinata ad avere una rete di tre magazzini regionali aggiuntivi.

Il primo sarà aperto entro la fine dell’anno a Città del Messico, il secondo a Monterrey e il terzo nel sud-est del paese. Il volume totale delle parti che verranno immagazzinate in questi nuovi centri di distribuzione o l’investimento che sarà necessario per la sua costruzione, non è ancora disponibile, ma da Daimler Trucks hanno detto che lo scopo è quello di fornire il servizio post-vendita in un tempo più breve, che attualmente ha una media di 24 ore. Il Messico è strategico per il marchio, perché con la produzione del paese rifornisce il mercato nordamericano, dove detiene una quota del 38%.

Abimael Aranda, direttore della gamma prodotti e dello sviluppo del mercato, ha affermato che le attività negli Stati Uniti stanno creando un modello diverso da quello proposto per il Messico, con magazzini regionali che consentono loro di ridurre al minimo i tempi di connessione e risposta ai clienti, e per questo cercano di offrire negozi periferici.