Ecclestone: “Molto probabilmente Wolff andrà all’Aston Martin”

Bernie Ecclestone
Bernie Ecclestone

Bernie Ecclestone è convinto che il boss della Mercedes in Formula 1 Toto Wolff è pronto a unirsi al nuovo team Aston Martin, probabilmente occupando la posizione di Amministratore Delegato. L’ex supremo di F1 potrebbe non essere più responsabile dello sport che ha governato per quasi 40 anni, ma l’89enne continua ancora ad interessarsi di Formula 1. Di recente c’è stato un collegamento tra Wolff e il proprietario del Racing Point Lawrence Stroll, che alla fine di gennaio, come capo di un consorzio, ha acquistato l’Aston Martin.

Ecclestone ha dichiarato: “Toto Wolff è diventato più amichevole con Lawrence. Ha l’intelligenza di scegliere le persone giuste con cui essere amico e penso che molto probabilmente lo vedremo unirsi a Lawrence all’Aston Martin. “Lawrence ha alcune persone con lui e il gruppo ha acquisito il controllo della società, e suppongo che Toto potrebbe entrare lì come amministratore delegato. Potrebbe funzionare.”

Stroll inizialmente acquisì una partecipazione del 16,7% in Aston Martin per £ 182 milioni, oltre a implementare un’iniezione di liquidità di £ 318 milioni attraverso una nuova emissione di diritti, per un pacchetto complessivo di £ 500 milioni. Alla luce dell’incertezza del clima economico, Stroll ha rivisto l’accordo, con il suo gruppo che ora detiene una partecipazione del 25% a un prezzo delle azioni considerevolmente inferiore rispetto a quanto inizialmente concordato.

Il legame tra Stroll e Wolff ha guadagnato ulteriore trazione la scorsa settimana quando è stato riferito che quest’ultimo ha mancato un incontro cruciale durante il quale è stato deciso che il rinnovamento delle regole radicali della F1 per la prossima stagione sarebbe stato rinviato al 2022. Resta inteso che Wolff stava conducendo degli incontri con Stroll in Australia all’epoca, con la posizione dell’austriaco nella riunione assunta dal direttore tecnico James Allison. Se Wolff lasciasse la Mercedes, metterebbe in discussione il futuro di Lewis Hamilton con la squadra poiché il sei volte campione ha affermato a lungo che la sua scelta probabilmente dipenderà dai piani del suo capo squadra.

Ti potrebbe interessare: Toto Wolff: “correre è divertimento … non è affatto essenziale”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!