in

Formula 1 gare sprint, Wolff: “Format da rivedere”

Secondo il team principal di Mercedes-AMG F1, Toto Wolff, è necessario rivedere la formula delle gare sprint, previste per il 2022.

Toto-Wolff

Lungo la stagione 2022, in Formula 1 verranno corse almeno sette gare sprint. Quella attuale è stata irrimediabilmente stravolta dalla pandemia da Coronavirus e dalle conseguenze in termini di misure adattate per contenere i contagi. Le numerose modifiche in corso d’opera hanno impedito alla FIA, ente organizzatore, di arrivare ai 23 Gran Premi pattuiti a inizio stagione. Difatti, l’ultimo ad Abu Dhabi, in calendario il 12 dicembre 2021, sarà il numero ventidue dell’anno. Da qui la decisione di optare per sette gare sprint, un’iniziativa commentata da Toto Wolff, team principal Mercedes, ad alcuni media selezionati.

Toto Wolff: i dubbi sulla ripartizione delle gare sprint

Toto Wolff
Toto Wolff

L’alto esponente della scuderia anglo-tedesca ha sottolineato come Stefano Domenicali possiede una visione migliore in ottica commerciale. In tal senso, tutta la logica parla a favore di più gare sprint, in quanto generi un’ulteriore sessione interessante, una il venerdì, una il sabato e una la domenica. Dunque, crede di aver afferrato il punto. Ma in tal caso, allora – ha proseguito – il format generale andrebbe forse corretto.

Bisognerebbe stabilire con esattezza il numero dei punti da assegnare. Ponderare a fondo se il caso di adottare lo schema 3-2-1 o se spingersi fino alla decima posizione, senza trascurare il Gran Premio. Per Toto Wolff questa è la linea sottile da bilanciare. Se Stefano sostiene di creare parecchio interesse mediatico in più e quindi capacità di monetizzare e offrire certe gare speciali – ha concluso – immagina che gli debbano prestare ascolto.

La spiegazione di Stefano Domenicali

In virtù delle problematiche riscontrate, il CEO della Formula 1, Stefano Domenicali, aveva confessato a inizio mese di stare vagliando le modifiche per il prossimo campionato. Gli appuntamenti garantiti saranno 23. Non estenderanno eccessivamente l’inedita formula al sabato della Qualifica Sprint. Si tratta di un qualcosa da assicurare per un terzo delle gare circa per distribuire in maniera differente l’occasione di ottenere premi e punti su determinati circuiti in grado di fare la differenza, aveva spiegato ai microfoni di Sky Sports.

Looks like you have blocked notifications!