in

Hakkinen: “Mercedes, sorpasso sulla Red Bull nelle performance”

Secondo Mika Hakkinen l’ultima Gran Premio della Turchia ha dimostrato che la Mercedes è tornata superiore alla Red Bull nelle performance.

Mercedes-AMG Petronas F1 primo sprint Silverstone
Mercedes-AMG Petronas F1 primo sprint Silverstone

Il Gran Premio di Turchia, corso all’Istanbul Speed Park, ha decretato l’ennesimo scossone negli equilibri della classifica piloti di Formula 1. Difatti, Max Verstappen è tornato avanti di sei punti rispetto al rivale Mercedes, Lewis Hamilton. E solo un Bottas in forma smagliante gli ha impedito di prendere ancora più il largo.

La strategia del campione in carica di scontare dieci posizioni di penalità, a fronte di un motore rivisto, non ha dato gli effetti auspicati. E, sebbene nutrisse un buon feeling con la pista, si è dovuto accontentare della quinta piazza.  

Mercedes macina terreno sulla Red Bull

Mercedes Red Bull F1

Nel campionato costruttori, viceversa, la scuderia anglo-tedesca ha incrementato di tre ulteriore punti il gap di vantaggio sul team austriaco. Ora la forbice tra i due schieramenti è pari a 36 lunghezze. Fatta eccezione per il Gran Premio del Belgio, da Silverstone in poi la Mercedes ha ogni volta conquistato un maggior numero di punti della diretta concorrente.

Un’ulteriore indicazioni sul livello delle forze in campo è giunta dalla gara disputata una settimana fa. Quando Bottas, partito dalla pole, ha controllato le operazioni in modo autoritario, senza lasciarsi mai insidiare da Verstappen.

Il recente andamento induce in tanti a ritenere che la scuderia di Toto Wolff sia al momento un gradino sopra rispetto a quella capitanata da Chris Horner. Ne è convinto pure il due volte campione iridato Mika Hakkinen, il quale, nel suo consueto editoriale per l’agenzia di scommesse Unibet, ha espresso il proprio pensiero a riguardo.

Dallo scorso week-end è emersa – per il finlandese – una cosa chiara: la monoposto della Mercedes ha sorpassato la Red Bull in termini di performance. Hamilton e Bottas si sono rivelati i migliori in qualifica, mentre Verstappen ha ammesso che la Red Bull ha del lavoro da compiere se intende puntare al ‘big prize’.

Il pensiero di Hakkinen

L’ex alfiere della McLaren ha, però, inoltre evidenziato un aspetto decisamente positivo riscontrato nel fine settimana turco per la realtà di Milton Keynes, ovvero la prestazione regalata da Sergio Perez. Il messicano ha apportato un ottimo contributo, abile a proteggere Max, e chiudere sul gradino più basso del podio.

La sua battaglia con Lewis si è rivelata splendida – ha proseguito Hakkinen – denotando notevole fiducia e maturità da parte di un pilota notoriamente parecchio bravo nella gestione delle gomme. Di recente, Perez ha affrontato qualche gara difficile, perciò – conclude l’editoriale – questa è stata una buonissima prestazione e un momento felice per la squadra.

Looks like you have blocked notifications!